Meningite Napoli nuovo caso per un bambino: fuori pericolo

NAPOLI – Dopo il caso di meningite avvenuto 10 giorni fa colpendo un bambino di sei anni, si è chiusa lunedì 29 la sorveglianza sanitaria indetta dai protocolli ministeriali. Il bambino è stato sottoposto al ricovero dell’ospedale Cotugno di Napoli, che fortunatamente sta bene ed è stato dimesso. Data la chiusura della sorveglianza, sono state adottate le misure di sicurezza igienico-sanitarie. Tutto questo per fare prevenzione dal punto di vista epidemiologico messe in atto dall’Asl Napoli Nord 2.

Infatti, 60 persone erano state sottoposte a profilassi antibiotica. Alla notizia del bambino affetto di meningococco di tipo B, l’Asl ha destinato uno specifico budget per l’acquisto di determinati vaccini non somministrati gratuitamente al servizio nazionale sanitario. Questo solo dopo aver avuto conferma dai laboratori che hanno informato del tipo di meningite di cui il bambino è stato colpito.

Il Direttore dell’Asl, Antonio d’Amore, ringrazia il personale del servizio che nonostante le festività pasquali hanno svolto con professionalità il loro compito e portato a termine le indagini epidemiologica sul caso della meningite verificatosi a Quarto. Infatti, lo scorso 24 aprile, il Sindaco di Quarto, Antonio Sabino, aveva già inviato i propri ringraziamenti sulla pagina FB all’Asl Napoli 2 Nord e in particolare a Maria Rosaria Granata, al servizio di Epidemiologia e Prevenzione e a chi era impegnato nel servizio di guardia medica pediatrica.

Non è l’unico caso di meningite a napoli

Condividi

Lascia un commento :