Aromaterapia le essenze del benessere

Diffondere aromi di olii essenziali in casa aiuta a creare un clima di benessere psico-fisico. L’aromaterapia si basa su alcuni principi già presenti nelle popolazioni egizie. La visione di Papiri e dipinti ci testimonia come gli antichi Egizi utilizzassero resine e piante aromatiche per ripulire le stanze adibite alle cerimonie più importanti o unguenti aromatici per la conservazione dei corpi dopo la morte.

Oltre le preferenze personali, l’aromaterapia, conferma la riposta differenziata del cervello a distinti stimoli olfattivi, per cui, sarebbe adeguato scegliere un olio piuttosto che un altro per aromatizzare i diversi ambienti domestici.

La cucina, ad esempio, ambiente già ricco di odori, può risultare più fresca utilizzando i tipici colori “chiari” quali anice e finocchio oppure dopo aver cotto cibi particolarmente persistenti si potrebbe optare per l’eucalipto e la menta, per rinfrescare l’aria e purificarla.

Il salotto, un luogo di accoglienza e intrattenimento, andrebbe aromatizzato al sandalo oppure alla vaniglia ma anche gelsomino o magnolia risultano particolarmente adatti.

Il pompelmo, invece, si adatta bene all’ambiente studio, poiché favorirebbe la concentrazione, insieme al bergamotto e al limone. Odori che aiutano a eliminare ansia e stress e quindi a lavorare meglio.

Arriviamo, infine, alla camera da letto dove si consigliano melissa, lavanda e camomilla poiché aiutano a rilassarsi e quindi a dormire serenamente. Questi odori hanno, comunque, un effetto sedativo anche se per la stagione invernale si consiglia anche l’utilizzo di timo e ginepro per le loro qualità protettive da germi e d’aiuto alle vie respiratorie.

Per l’igiene personale e quindi nella sala da bagno si indicano gli olii ylang-ylang ma anche l’incenso dolce per creare un ambiente rilassante.

Condividi

Lascia un commento :