fbpx

Dott. Rosario Porzio: una vita tra arte e medicina

Il riconoscimento a Trani al Dott.re Rosario Porzio come “Mister Farmacista” e “Manager del decennio” ci porta a riflettere sulle eccellenze campane, non come élite scevra da ogni quotidianità ma come uomo e persona che lavora e si attiva sul territorio per migliorarne le prestazioni e valorizzare e metterne a profitto le potenzialità.

Farmacista d’eccezione e talent scout Rosario Porzio non è un eclettico ma una persona dotata di un forte senso di autodeterminazione che lo spinge oltre sé stesso a esplorare i limiti e realizzare nuovi possibili scenari in un’ottica collettiva.

“Mister farmacista” e “Manager del decennio” sono i due riconoscimenti ricevuti a Trani. Rappresentano il riconoscimento del suo impegno sul lavoro ma quali obiettivi ha per il futuro?

Un premio è nella mia ottica non un passo in avanti ma una fase statica. Sono certamente felice per questo premio soprattutto perché esprime un interesse. Come farmacista posso rispondere che il mio impegno non si arresta e che continuerò a studiare e a lavorare sul territorio. Nonostante riposte positive avute da altre regioni il mio obiettivo è migliorare l’offerta farmaceutica campana e flegrea con due nuove farmacie, una a Licola mare e l’altra Monterusciello, dal nome “Monterusciello Nord”. Le ho pensate ricche di colori e belle.

 Sto terminando gli studi in psicologia clinica per riuscire ad offrire un supporto anche psicologico alla mia utenza.

Una vita tra Arte e Medicina, cinema, tv e farmacista. È stato un percorso difficile?

Diciamo che è stato un percorso molto spontaneo. Già dai tempi del liceo scientifico si evinceva che avevo il DNA dello studio, ma caratterizzato da una forte volontà. A 17 anni ero abbastanza grassottello ma dopo una dieta vinsi un concorso di bellezza indetto da Armani, un momento di notorietà che mi ha visto poi protagonista di film e fotoromanzi, uno tra tutti, “Vacanze d’estate” dove comparivo con lo pseudonimo di Yari Porzio. Ma lo spettacolo e la bellezza non erano la mia strada e a 22 anni mi sono trasferito a Londra dove poi mi sono laureato senza però maiabbandonare del tutto il mondo dello spettacolo.

Lei, infatti, è un noto talent scout. Chi sta cercando?

Al momento sono alla ricerca di una persona che sappia vedere oltre i confini campani e italiani. Certo non punto a scoprire una nuova Loren ma mi piacerebbe scovare chi possa rappresentare la nostra cultura in Europa insomma un personaggio internazionale. Collaboro con Alberto Tarallo e al momento siamo alla ricerca di una nuova personalità cosmopolita.

Condividi

Lascia un commento :