“Ricomincio da una foto” 90 scatti per un progetto sociale

“Ricomincio da una foto” è un progetto artistico e sociale promosso dalla Onlus “Pianoterra” e “LAB\per un laboratorio irregolare”, il laboratorio fotografico a cura di Antonio Biasiucci, noto fotografo casertano.

Il progetto nasce a Napoli, per i suoi quartieri più fragili socialmente, cui si rivolge l’attenzione e l’impegno di Pianoterra Onlus, attiva sul territorio partenopeo, così come nella periferia di Roma e nella zona di Castelvolturno.

La Onlus si dedica all’assistenza economica in primo luogo di madri e bambini in difficoltà economiche e che hanno vissuto con disagio il periodo di lockdown.

La distribuzione di beni di prima necessità organizzata da Pianoterra ha concentrato l’attenzione sui prodotti necessari alla vita dei bambini, quali pannolini, omogeneizzati, ma anche si è presa cura delle esigenze didattiche dettate dal distanziamento per  contrastare il Coronavirus, destinando loro computer e dispositivi elettronici indispensabili al proseguimento dell’attività scolastica.

Antonio Biasiucci, sostenitore della Onlus Pianoterra, ha attivato il progetto “Ricomincio da una foto” con il coinvolgimento di 30 fotografi:  Ilaria Abbiento, Fulvio Ambrosio, Chiara Arturo, Ciro Battiloro, Giuliana Calomino, Vincenzo Capaldo, Anna Castellone, Paolo Covino, Cristina Cusani, Valentina De Rosa, Francesco Nicolis Di Robilant  Distonia, Assunta D’Urzo, Maurizio Esposito, Francesca Esse, Ivana Fabbricino, Alessandro Gattuso, Gaetano Ippolito, Valeria Laureano, Claudia Mozzillo, Laura Nemes-Jeles, Vincenzo Pagliuca, Claire Power, Valentino Petrosino, Chiara Pirollo, Valerio Polici, Ilaria Sagaria, Serena Schettino, Mattia Tarantino, Peppe Vitale, Tommaso Vitiello.

Gli autori hanno realizzato tre scatti ciascuno messi in vendita al sito: https://www.laboratorioirregolare.net/campagna perché si realizzasse una rete di solidarietà economica in sostegno di specifiche realtà di fragilità sociale.

Pianoterra ha sostenuto nel periodo di quarantena 1.859 famiglie, per un totale di 29.600 prodotti di prima necessità distribuiti.

La sua campagna #lontanimavicini si è rivolta, durante il lockdown, alle donne in gravidanza informandole sui rischi possibili per la loro salute e tutelando madri e figli con un supporto di natura psicologica e reale, economica.

L’impegno della Onlus prosegue stavolta con il contributo della fotografia di Biasiucci per essere al
fianco delle famiglie più fragili nell’affrontare le conseguenze dell’emergenza Covid-19 con la
campagna di raccolta fondi “Ricomincio da una foto” che si avvale della collaborazione del museo Madre nell’ambito del progetto Madre per il Sociale 2020.

La campagna sarà attiva fino al 30 giugno 2020.

Tutte le info sulla Onlus Pianoterra al sito: https://www.pianoterra.net/

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *