fbpx

Gallette di riso e mais ma quanto ne sappiamo? L’intervista

Le gallette di riso e mais sono un prodotto industriale, e quindi non presente in natura, che viene usato spesso in sostituzione di pane e cereali.

Le gallette devono il loro successo al loro poco peso in termini di Kilogrammi e, quindi, alla possibilità di mangiare di più durante un regime alimentare restrittivo atto a perdere peso.

Lo scarso o nullo apporto di fibre e acqua fa delle gallette, però, un cibo non propriamente consigliato in termini di salute intestinale.

sanywell

Ne parliamo con la biologa e nutrizionista la Dott.sa Serena Morra che, attraverso un’accurata ricerca ci spiegherà come e quanto mangiarle.

Le gallette di riso pesano poco perché sottoposte a un processo industriale chiamato di “estrusione”…

Serena Morra: La galletta di riso pesa poco perché viene eliminata l’acqua, infatti, viene riempita d’aria. Pesano meno e risultano digeribili però non sono estremamente salutari per l’organismo a causa del loro elevato indice glicemico. Significa che aumentano la glicemia nel sangue: i livelli di glucosio sono alti per cui inizia un processo per il pancreas di aumento dell’insulina e l’insulina, che è un ormone, da un lato abbassa la glicemia in circolo ma dall’altro stimola l’aumento del grasso corporeo e aumenta la produzione di sensazione di fame.

Le gallette contengono poca acqua, ciononostante, le si sostituiscono al pane che, invece, contiene un buon 40% d’acqua… che cosa succede all’organismo quando si ingerisce cibo disidratato?

Serena Morra: Una ricerca della Coldiretti stima che un numero di persone, sempre maggiore, che consuma gallette di riso come sostituiti del pane lo fa perché non contengono né grassi né lievito.

Però aumentando l’indice glicemico e mettono a rischio l’organismo.

Il cibo disidratato non aiuta l’idratazione corporea che si ottiene non solo bevendo acqua ma anche attraverso il cibo che ingeriamo.

Le gallette di riso/mais contengono poche fibre. Insomma fanno così bene alla salute dell’organismo?

Serena Morra: L e gallette diciamo, per chi non ha problemi metabolici non vanno demonizzate. Si potrebbero associare a colazione con frutta o burro di arachidi perché in questo modo abbassano l’indice glicemico. A causa del basso contenuto di fibre non sono consigliate per la salute dell’intestino.  Parliamo, ovviamente, di gradi differenti di patologie intestinali, però, possono essere dannose.

Leggi anche: https://www.salutebuongiorno.it/2020/07/melone-cantalupo-previene-crampi-e-idrata/

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *