fbpx

Scuola: indossare il grembiule contro virus e bullismo

La scuola riapre.

Non sono poche le problematiche inerenti alla riapertura delle istituzioni scolastiche, dalle cautele necessarie e obbligatorie anti contagio da Nuovo Coronavirus, e quindi di tutela della salute dei ragazzi, alle annose problematiche che attanagliano il mondo scuola, prima fra tutte il bullismo, causa di disagio emotivo e psicologico difficile da affrontare per una persona di così giovane età.

L’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza Paidòss si è occupato di redigere un’indagine condotta su circa mille pediatri comunicando, come dato principale, come indossare il classico grembiule scolastico potrebbe sia garantire una buona igiene sia agire da fattore di riduzione del fenomeno del bullismo.

eCommerce Farmad

Stando ai dati Paidòss il 68% dei pediatri intervistati incentiverebbe l’utilizzo dei grembiuli scolastici come protezione efficace contro il contagio.

Il grembiule, in sostanza, sarebbe un ottimo metodo preventivo poiché fungerebbe da “scudo” contro germi e agenti patogeni che, tornati a casa e dismesso il grembiule, potremmo lavare e, quindi, ridurre notevolmente malanni come febbre e raffreddore.

I bambini, pur non sviluppando il Covid -19 in maniera grave, sono pur sempre vettori di contagio e indossare il grembiule rappresenterebbe un sicuro alleato per la salute dei piccoli e dei più grandi.

Rispetto alle dinamiche psicologiche nella scuola, i pediatri, l’83% degli intervistati, ritengono che il grembiule scolastico sia in grado di rimodulare differenze sociali e fenomeni di discriminazione come il bullismo.

L’argomento non è scevro da critiche.

I contrari al grembiule a scuola rimarcano il fattore espressivo soggettivo attraverso gli indumenti, certo che però, in questo caso, potremmo personalizzare il grembiule con ricami e decorazioni e farne un indumento ricercato e non una semplice “divisa”.

Se realizzato in tessuti ecologici, il grembiule può diventare anche un mezzo di educazione all’ambiente.

Le sue caratteristiche dovrebbero garantire leggerezza e completa atossicità, esistono norme europee che ne regolano la fabbricazione.

Leggi anche: https://www.salutebuongiorno.it/2020/09/scuola-aperta-e-mensa-chiusa-il-pranzo-a-sacco/

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *