fbpx

Prodotti vegani troppo costosi e poco nutrienti

Prodotti vegetariani e vegani: hamburger, polpette e wurstel sono oggetto di un esame dell’associazione francese CLCV, Consommation, logement et cadre de vie, esame che pone alcuni quesiti importanti.

I prodotti presi in esame, 95 prodotti a base vegetale, sono composti essenzialmente da soia e cereali, eppure, scrivono nel documento

“Un terzo dei prodotti ha indicazioni legate all’origine ma solo il 40% dei prodotti contenenti soia ne indicano l’origine. La trasparenza sull’origine dei semi di soia non è uguale secondo le categorie: il 78% delle torte vegetali ne indica l’origine contro il 38% per le imitazioni di carne e solo il 20% per i prodotti impanati”.

sponsor salutebuongiorno

Le proteine contenute da questi prodotti vegetali non sono assimilabili; cosa vuol dire?

Una parte del campione, è vero contiene una buona quantità di proteine che però risultano mancanti dei nove amminoacidi necessari alla costruzione di anticorpi e muscoli, basterebbe unirli ai legumi, eppure questa combinazione risulta assente.

Se comprate un hamburger di soia sarebbe meglio mangiarlo con una porzione di legumi.

Dagli aromi ai coloranti, le schede CLCV ci informano sulla presenza di additivi, per cui si tratta di prodotti ad alto contenuto di acqua e grasso.

I costi.

Scrive l’associazione: “Il nostro studio mostra che esiste una debole correlazione tra il prezzo e il Nutri-Score (coefficiente di correlazione di -0,395), tra il prezzo e la quantità degli ingredienti di origine vegetale (coefficiente di -0,25), tra il prezzo e la quantità degli additivi (coefficiente di -0,05).

I primi 3 coefficienti sono negativi, il che significa che più costosi sono glia alimenti, più  hanno tendenza ad avere un basso punteggio nutritivo, una bassa quantità di ingredienti vegetali.

Insomma piuttosto che wurstel e hamburger vegetali converrebbe comprare frittelle di verdure, economiche e dal profilo nutrizionale migliore.

Leggi anche: Muffe sugli alimenti luoghi comuni e falsi miti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *