fbpx

Idee per un’alimentazione detox. Parla l’esperta

Un’alimentazione bilanciata e corretta è il segreto per non sottoporre l’organismo a stress legati al repentino aumento di peso.

L’eccesso di peso è una condizione che interessa circa il 46% dei maggiorenni.

Perdere peso diventa una necessità legata non solo alla forma estetica ma alla salute.

Il sovrappeso, infatti, porta allo sviluppo, nel tempo, di malattie come diabete e ipertensione.

La biologa e nutrizionista Serena Morra ci aiuta, con piccoli trucchi, a ritrovare il nostro peso-forma.

  • Per molti il problema del peso è un vero e proprio cruccio. Affrontare un periodo di dieta di dimagrimento è così doloroso?

Assolutamente no! La parola “dieta” deriva dal greco e significa “stile di vita”. Una dieta dimagrante è semplicemente uno stile di vita sano in cui si impara a mangiare in modo corretto, senza perdere il gusto dei cibi della nostra terra. Erroneamente si pensa alla dieta come una restrizione alimentare, quasi una punizione dove la bontà dei gusti è una cosa peccaminosa. Invece è esattamente l’opposto!

  • Quali le rinunce più dolorose per un’alimentazione che riesca a disintossicarci da un abuso di grassi e zuccheri?

Gli zuccheri e i grassi saturi (detti anche grassi cattivi), se consumati molto spesso creano una dipendenza sia celebrale che fisica. Per questo motivo tutti gli alimenti ricchi in grassi e zuccheri come le merendine, snack e bevande alcoliche diventano molto difficili da eliminare durante un’alimentazione che tenda al dimagrimento. Per evitare restrizioni eccessive e diete poco sostenibili nel tempo è utile aggiungere 1 – 2 pasti liberi durante un percorso di dimagrimento, in questo modo il paziente si sente libero di concedersi un pasto “fuori dieta” senza sensi di colpa.

  • Esistono dei trucchetti per dimagrire senza perdere il piacere della tavola?

Per una sana alimentazione si deve sicuramente  abituare il proprio corpo ad una riduzione graduale degli alimenti che presentano grassi saturi e zuccheri raffinati. Al loro posto è consigliabile utilizzare grassi insaturi (detti anche grassi buoni), carboidrati complessi e garantire un buon apporto di proteine. In questo modo aumenta la produzione di energie a livello muscolare e si innesca un dimagrimento senza patire grossi attacchi di fame.

 

  • Un’ultima domanda, quanto bisogna bere per una giusta idratazione corporea?

Il nostro corpo è caratterizzato da meccanismi di autoregolazione che determinano la sensazione di sete, di conseguenza assistono l’organismo ad assumere il giusto fabbisogno d’acqua necessario a compensare le perdite idriche, che continuamente hanno luogo per effetto della sudorazione, respirazione, escrezione di urine e feci. Per questo, è necessario assecondare in tutti i casi il senso di sete tendendo ad anticiparlo, o, in ogni caso, garantire all’organismo un’assunzione di circa 2L di acqua per mantenere costantemente bilanciato l’equilibrio idrico e prevenire rischi di disidratazione.

 

Leggi anche: Dimagrire in età adulta. Perché è difficile

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *