fbpx

Riciclare: i consigli di Comieco

Riciclare è semplice ed è una pratica fondamentale per la salute dell’ambiente.

riciclare

Il riciclare  per gli italiani rientra nella routine quotidiana domestica, sono ben nove gli italiani su dieci, che secondo un sondaggio Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, fanno la raccolta differenziata e praticano il riciclare nella quotidianità.

Nel 2019 in Italia sono state raccolte oltre 3,5 milioni di tonnellate di carta e cartone e 8 imballaggi su 10 sono stati avviati al  riciclo 

eCommerce Farmad

Tuttavia il 45% degli italiani si dichiara indeciso su cosa si può fare e cosa non fare per riciclare bene.

Stando ai dati del sondaggio svolto denotiamo che oltre la metà degli italiani ricorre al cassonetto dell’indifferenziata in caso di dubbi.

Il 60% circa degli intervistati non getta nella carta confezioni di uso quotidiano (come la scatola del dentifricio) che invece sono un fattore importante per l’industria del riciclare.

riciclare

Lo scorso 12 aprile, Comieco ha dato inizio alla Paper Week.

Una settimana di appuntamenti virtuali di approfondimento relativi a i diversi aspetti legati al mondo del riciclo di carta e cartone.

Si mostrava cosa accadesse ai materiali cellulosici ripartiti correttamente nella raccolta differenziata attraverso un tour guidato negli impianti della filiera di carta e cartone con Riciclo Aperto virtuale.

Per una raccolta differenziata  efficace occorre smaltire i materiali cellulosici in modo corretto.

Per questo Comieco ha voluto realizzare un vademecum con le principali regole da seguire per una perfetta raccolta differenziata di carta e cartone.

Ecco le regole per un riciclare virtuoso:

  1. Carta e cartone da riciclare vanno depositati all’interno degli appositi contenitori.
  2. Non basta chiamarsi «carta»: la carta oleata e la carta stagnola non vanno smaltiti con la carta.
  3. Il sacchetto in cui tengo la carta da buttare, se è di plastica, non va con la carta.
  4. Gli imballaggi con residui di cibo, o sostanze chimiche/velenose, non vanno con carta e cartone.
  5. Neppure i fazzoletti di carta anche se puliti, sono anti spappolo e difficili da trattare.
  6. Scatole e scatoloni vanno appiattitie compressi per ridurne il volume.
  7. Gli scontrini non vanno gettati con la carta perché sono fatti con carte termiche che generano problemi nel riciclo.
  8. E neppure lo scotch! Tutti i pacchi o gli scatoloni vanno ripuliti da nastro adesivo o parti metalliche.
  9. Infine, i cartoni per liquidi: si riciclano con la carta ma ogni Comune ha la sua modalità di raccolta.

 

Leggi anche: Scarti d’uva per una nuova cosmesi

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *