fbpx

Dormire “naturalmente”. I consigli

Dormire serenamente è un processo intralciato da diversi fattori.

Stress, troppo alcol prima di dormire, un ritmo sonno-veglia alterato possono essere individuati come alcuni di quei fattori di disturbo che impediscono di dormire.

La rivista Sleep Foundation ci dice che il 35% degli americani non riesce a rilassarsi prima di dormire e che affronta con difficoltà le ore di riposo, lottando per riuscire a riposare almeno 6 ore sulle otto ore di sonno consigliate per affrontare al meglio gli impegni del giorno.

sanywell

Sono molte le persone che cercano aiuto per riuscire a dormire, non sempre però i farmaci risultano necessari, non per la loro efficacia ma per l’entità del problema da affrontare.

Esistono numerosi rimedi naturali che possono aiutare a dormire, secondo quanto riportato da Sleep Foundation, uno studio attesta che ben 1 americano su 5 ha provato negli ultimi 12 mesi un aiuto naturale per dormire, trovando sollievo.

dormire

Scrive la rivista americana: “I coadiuvanti naturali per il sonno sono integratori da banco destinati ad aiutarti ad addormentarti più velocemente o a rimanere addormentato per tutta la notte. 

Di solito sono a base vegetale, una vitamina o un minerale già presente nella nostra dieta, o quantità supplementari di qualcosa prodotto dall’organismo.

Non ci sono linee guida rigorose che circondano l’uso della parola “naturale” per gli integratori e molti integratori naturali, come la melatonina, tendono ad essere derivati ​​sinteticamente”.

Melatonina, valeriana, camomilla, possono rappresentare dei rimedi naturali per riprendere un giusto ritmo veglia – sonno.

Tra questi c’è anche il luppolo.

Oltre ad essere l’aroma principale della birra, i fiori della pianta del luppolo sono usati da alcune persone come aiuto naturale per dormire. 

Come la maggior parte degli integratori naturali, i benefici del luppolo non sono stati studiati a sufficienza per affermarlo indipendentemente dal fatto che possa aiutare le persone a dormire meglio.

Il luppolo è spesso combinato con altri aiuti naturali per il sonno come la valeriana.

Può essere assunta come birra analcolica o in forma secca come tè o estratto secco.

Diversi studi hanno utilizzato tutti e tre i metodi e non ci sono prove a favore di una forma rispetto a un’altra.

È probabile che sia sicuro consumare il luppolo sotto forma di birra o tè analcolici, anche se l’uso supplementare è considerato possibilmente sicuro solo a causa della mancanza di ricerche.

Il luppolo ha anche più potenziali effetti collaterali rispetto ad altri aiuti naturali per dormire.

Poiché ha effetti deboli simili agli estrogeni, il luppolo può causare cambiamenti nel ciclo mestruale e non è raccomandato per le persone in gravidanza o allattamento, o che hanno tumori sensibili agli ormoni o altre condizioni.

Il luppolo può anche peggiorare la depressione

Tuttavia, per la maggior parte delle persone, gli effetti collaterali sono lievi e possono includere vertigini o sonnolenza.

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *