Disturbo del sonno da lavoro su turni

Il disturbo del sonno da lavoro su turni viene classificato come disturbo del ritmo circadiano del sonno.

Colpisce principalmente, così come da definizione, i lavoratori su turni notturni, che si trovano così di fronte a un ritmo irregolare del ciclo sonno-veglia.

disturbo del sonno da lavoro su turni

Cosa succede.

I ritmi circadiani sono in gran parte guidati dalla luce naturale e dall’oscurità

Durante il giorno, le retine degli occhi percepiscono la luce del sole e segnalano al cervello di rilasciare ormoni come il cortisolo che fanno sentire la persona vigile ed energica.

Quando il sole tramonta e la luce svanisce, il cervello produce un altro ormone, la melatonina, che induce sensazioni di sonnolenza e rilassamento.

Il disturbo del sonno da lavoro su turni si riferisce specificamente al disallineamento circadiano correlato a un programma di lavoro che si sovrappone a un tradizionale ciclo sonno-veglia. 

L’insonnia, l’eccessiva sonnolenza durante la veglia e la perdita di sonno ricorrente sono i sintomi che definiscono il disturbo del lavoro a turni. 

Per ricevere una diagnosi di disturbo del sonno da lavoro su turni, i pazienti devono segnalare i sintomi che si verificano per almeno un mese nonostante i tentativi di dormire a sufficienza ogni giorno.

Il disturbo del sonno da lavoro su turni, è una condizione che si verifica con una significativa perdita di sonno. 

La persona media con questo disturbo perde da una a quattro ore di sonno a notte.

disturbo del sonno da lavoro su turni

Se non trattato, il disturbo del sonno da lavoro su turni con specifiche terapie, può portare a gravi complicazioni, tra cui: problemi di umore: il disturbo, infatti, può far sentire le persone impazienti, irritabili e incapaci di far fronte a problemi o conflitti.

Scarse prestazioni lavorative: le persone con disturbo del sonno da lavoro su turni spesso faticano a concentrarsi, prestare attenzione e ricordare le cose.

Rischio di incidenti più elevato: poiché il disturbo riduce la vigilanza e il tempo di reazione, espone i lavoratori a un rischio maggiore di commettere errori o di essere coinvolti in un incidente. 

È necessario dormire bene la notte per ripristinare il corpo e mantenere una buona salute del sistema immunitario. 

Il disturbo del sonno da lavoro su turni e la conseguente perdita di sonno possono peggiorare i problemi di salute, inclusi problemi gastrointestinali, metabolici, riproduttivi e cardiovascolari.

 

Leggi anche: Sonno: igiene e nuove frontiere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *