Bon ton: idee per una tavola in festa

Ispirarsi alle regole del bon ton per apparecchiare la nostra tavola a Natale.

È il contributo di Elisa Motterle per rendere la festa del Natale “intima e speciale” così come scrive sul suo blog.

Elisa Motterle, specializzata in galateo internazionale, ci indica, infatti, alcuni piccoli dettagli che ci aiutano nei decori natalizi e ad arricchire di dettagli la nostra tavola natalizia.

Partiamo dalla scelta della tovaglia

Elisa Motterle ci suggerisce una tovaglia classica in fiandra bianca per chi predilige un gusto sobrio ed elegante.

Per chi, però, è meno formale e intende liberare la propria fantasia, allora in questo caso, ci consiglia una tovaglia in fantasia scozzese oppure ricamata con motivi classici natalizi come ghirlande e pungitopo.

Il bon ton ci ricorda, così come scrive la Motterle, di stendere il mollettone sul tavolo prima di mettere la tovaglia.

In questo modo riusciremo ad attutire il rumore delle stoviglie e proteggere, allo stesso tempo, il tavolo da possibili incidenti.

La tovaglia va posizionata con la piega centrale al centro del tavolo e dovrebbe avere una caduta ai bordi lunga 30-40 centimetri.

Il bon ton non è una regola imprescindibile e si presta alle nostre personali interpretazioni, tuttavia, i consigli del bon ton ci aiutano a decorare senza eccessi pur non rinunciando all’aria di festa.

bon ton

“Dopo aver messo mollettone e tovaglia, posizionate nei posti i sottopiatti e mettete in alto a sinistra il piattino del pane: andranno sparecchiati dopo il secondo e prima del dolce”.

“Dopo questi due elementi speciali che rendono la tavola preziosa, è il momento di mettere i piatti, piano e fondo.

Come sempre non se ne impilano mai più di due: se nel menù è previsto un antipasto, l’apparecchiatura iniziale prevedrà piatto piano e piattino per antipasto, che verrà sparecchiato terminata la portata per far posto ai piatti fondi del primo”.

Se il nostro servizio di piatti è decorato, bisognerà centrare il motivo decorativo quando posizionerete le stoviglie in tavola.

bon ton
bon ton

Una postilla sul posizionamento delle posate.

Le forchette vanno a sinistra con i rebbi rivolti verso l’alto, mentre i coltelli a destra con la lama rivolta verso l’interno.

Se il menù prevede l’utilizzo del cucchiaio, questo andrà posizionato alla destra del coltello.

Le posate per la frutta si mettono sopra il piatto, la forchetta con il manico a sinistra e il coltello con il manico a destra.

I bicchieri trovano la loro collocazione in alto a destra del piatto, con il bicchiere dell’acqua allineato alla punta del coltello.

Per quanto riguarda il tovagliolo, la sua collocazione classica è a sinistra delle forchette.

Il bon ton natalizio ci suggerisce di decorare il tovagliolo avvolgendolo in un nastro oppure appoggiarci sopra un rametto di pino oppure il classico pungitopo.

“Per rendere ancora più speciale la mise en place, si possono aggiungere dei segnaposto, che vanno messi sopra alle posate da frutta”.

Sì alle candele purché non intralcino la vista dei commensali.

Ecco allora che sceglieremo candele basse e non profumate perché non interferiscano con l’aroma delle pietanze.

 

Leggi anche: Equilibrio a tavola: le regole del Natale

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *