Marchio biologico italiano: è legge

Un’attesa lunga tredici anni, ma dopo l’approvazione del Senato, il marchio biologico italiano e il comparto dell’agricoltura made in Italy ricevono un forte impulso, un beneficio per l’intera filiera del biologico italiano.

Nessun contrario, 4 astenuti e 195 favorevoli al Senato hanno dato il via a determinate novità per incrementare il settore del biologico e il marchio biologico italiano.

Secondo Paese per prodotti biologici esportati, l’Italia ha una legge che regola il marchio biologico italiano.

eCommerce Farmad

marchio biologico italiano

Per marchio biologico italiano si intendono prodotti che si ottengono da materie prime italiane.

Nel solo 2020 il settore ha raggiunto i 7 miliardi di fatturato, registrando un incremento pari al 122% in 10 anni, così come rilascia la Coldiretti.

Definita dalla legge “attività d’interesse” la produzione biologica viene altresì riconosciuta come attività dalla funzione sociale e ambientale.

Con la creazione del Tavolo Tecnico per il marchio biologico italiano e la produzione biologica, si delineeranno le strategie di conversione delle aziende al biologico, promozione di specifiche attività, espressione di parametri di adeguatezza sui provvedimenti nazionali ed europei.

marchio biologico italiano

Con l’attività del Piano d’azione nazionale, poi, si prevede un’agevolazione della conversione al biologico e la creazione del marchio biologico italiano per le piccole imprese agricole, oltre che sostegno per il costituirsi di forme associative e contrattuali per rafforzare la filiera.

Incentivi alla ricerca, favorire l’insediamento di nuove realtà associative agricole nelle comunità montane.

marchio biologico italiano

Rimane il divieto dell’utilizzo di organismi geneticamente modificati per il marchio biologico italiano e la produzione biologica.

La legge, altresì, mostrerà impegno perché si realizzino formazione professionale di settore e consentire la creazione di distretti biologici che produrranno con metodo bio, avvalendosi della possibilità di creare forme di certificazione di gruppo, organizzazioni di produttori bio.

 

Leggi anche: Fungicida Mancozeb messo al bando da Ue

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *