Proteine in polvere e salute del colon

Proteine in polvere e salute del colon rappresenta un argomento di ricerca per la comunità degli scienziati contemporanei.

Gli integratori di proteine ​​e aminoacidi, ampiamente commercializzati, nell’immaginario collettivo sono diventati un rimedio per combattere i kili di troppo e migliorare la crescita muscolare.

Tuttavia, la conoscenza del significato nutrizionale e degli effetti delle proteine ​​dietetiche e degli integratori per lo sport varia notevolmente tra gli sportivi e gli utenti dello stile di vita, soprattutto in relazione al livello di attività sportiva individuale, alla dieta generale e allo stato metabolico.

Una ricerca pubblicata dalla Biblioteca Americana di Medicina sulle proteine in polvere e salute del colon scrive: “Le proteine ​​sono un componente nutritivo essenziale nella dieta umana per tutta la vita, in quanto assicurano la crescita durante l’infanzia, supportano il metabolismo muscolare e osseo, assicurano il mantenimento e lo sviluppo di un normale sistema nervoso e aiutano a sostenere la massa muscolare e le prestazioni fisiche in età avanzata, per esempio”.

proteine in polvere e salute del colon

Se è vero, dunque, che gli atleti possono avere un fabbisogno proteico fisiologico elevato, per mantenere un’adeguata sintesi proteica e produzione di energia, nonché una funzione immunitaria sufficiente e una buona integrità intestinale nelle condizioni di multi-stress di routine di esercizi mirati, frequenti, intensivi e/o prolungati, è pur vero che il fabbisogno proteico aumenta insieme all’aumentare dell’intensità e della durata di una prestazione atletica.

È molto comune che i frequentatori abituali di palestra assumano integratori di proteine, aminoacidi e creatina, in molti casi queste integrazioni vengono aggiunte ad altri alimenti ricchi di proteine ​​e senza alcuna guida da parte di esperti nutrizionisti professionisti.

proteine in polvere e salute del colon

Nel dettaglio della ricerca su proteine in polvere e salute del colon, nelle diete ad alto contenuto proteico, i costituenti derivati ​​dalle proteine ​​in più non digeriti finiscono nell’intestino crasso rispetto alle diete moderate o povere di proteine ​​e, quindi, nel colon avviene un metabolismo più batterico degli aminoacidi.

“La fermentazione del colon degli aminoacidi alimentari può portare a prodotti finali che hanno effetti sistemici e metabolici sull’ospite”.

Inoltre, alcune diete dimagranti possono anche promuovere profili di metaboliti che potrebbero essere dannosi per la salute del colon.

Continuano i ricercatori su assunzione non adeguata di proteine in polvere e salute del colon: “Lo sviluppo di biomarcatori per la fermentazione proteica potrebbe aiutare a valutare l’assunzione giornaliera ottimale di proteine ​​e il nutrimento proteico personalizzato, e quindi il microbiota intestinale merita attenzione quando si tratta di nutrizione personalizzata”.

È indubbio che un regime proteico apporti specifici vantaggi.

  1. Abbassano il profilo proteico della dieta
  2. Aumentano senso di sazietà
  3. Appagano il palato

Ciò detto, il giusto apporto proteico è indispensabile per mantenere un buono stato di salute generale e riuscire a mantenere una soglia di sicurezza, anche in vista del rapporto esistente tra proteine in polvere e salute del colon.

Secondo i LARN le dosi giuste sono: 0.75 grammi per ogni chilo di peso corporeo.

Leggi anche: Creatina: tutte le risposte della nutrizione sportiva

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *