Esame eco-Doppler dei vasi: cos’è e a cosa serve

L’esame eco-Doppler dei vasi è un controllo che segue principi simili a quelli dell’ecografia, seppur con qualche differenza.

L’esame eco-Doppler dei vasi, infatti, fotografa e verifica la forma di vene e arterie al passaggio sanguigno, verificando la presenza di restringimenti e malformazioni, a differenza dell’ecografia che studia strutture solide e liquide ferme.

Citiamo anche la ecocolorDoppler, cui il centro cardiologico Vesuviano dedica un articolo, in riferimento a una specifica tecnica di rappresentazione grafica.

esame eco-Doppler

L’esame eco-Doppler si esegue perché si verifichino i disturbi delle vene e delle arterie, questo tipo di esame può riguardare la testa, il collo, l’aorta, essere eseguito a livello di addome e arti inferiori.

Nel dettaglio dello stato venoso, invece, si esegue per diagnosticare insufficienza venosa e trombosi delle vene, cioè, il caso in cui il vaso è occluso da un trombo.

Esame del tutto indolore e poco invasivo, questi dura un quarto d’ora circa, il paziente viene disteso su un lettino o, in altri casi rimani all’impiedi.

esame eco-Doppler

Il centro cardiologico vesuviano sottolinea la semplicità dello svolgimento dell’esame eco-Doppler.

Grazie all’introduzione di questo tipo di verifica non solo si possono limitare i ricorsi a esami più pericolosi come l’arteriografia e la flebografia, laddove arterie e vene si rendono visibili attraverso raggi X dopo iniezione di mezzo di contrasto, ma risulta un esame facile da eseguire perché può essere effettuato in un comune ambulatorio così come al letto di un malato grave.

L’unico limite della metodica individuato è che, soprattutto nelle persone obese, sovrappeso o gonfie per accumulo di molto liquido a livello cutaneo (edema) alcuni vasi possono essere difficili da vedere, in questi casi si prevede un’angiografia.

“Con l’Eco-doppler è possibile individuare con precisione in un’arteria l’importanza, l’estensione, le dimensioni ed una eventuale placca, cioè un accumulo di grasso e calcio che può provocare un restringimento” scrive il centro cardiologico vesuviano.

esame eco-Doppler

A livello del sistema venoso si può sapere con precisione quali vene siano mal funzionanti e debbano, in alcuni casi, essere asportate mediante atto chirurgico.

In altre parole, è possibile studiare la morfologia delle arterie, lo scopo è quello di prevenire l’ostruzione delle arterie degli arti inferiori.

Viene utilizzato anche per lo screening di pazienti con fattori di rischio cardiovascolare.

Privatamente il costo può raggiungere i 140 euro.

Leggi anche: Come il tessuto adiposo protegge il cuore

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *