Società e Cultura

Rifiuti in spiaggia: l’indagine Legambiente Campania

Legambiente Campania indaga sulla presenza, ingente, di rifiuti in spiaggia nella Campania con Beach Litter 2023

I rifiuti in spiaggia, su un monitoraggio complessivo di 8 spiagge campane, rilevava un ammontare di rifiuti in spiaggia di 1.939 rifiuti per ogni 100 metri di arenile.

È la zona del casertano che sembra rilevare una concentrazione maggiore di rifiuti in spiaggia, l’arenile della foce dei Regi Lagni (CE) detiene il triste primato con 7. 975 (pari al 50% del totale).

Con oltre 1900 rifiuti in spiaggia ogni 100 metri lineare di arenile, la spazzatura è ospite indesiderata dei nostri litorali.

Nelle 8 spiagge monitorate nelle province di Caserta, Napoli e Salerno su un totale di 31.800 mq di area campionata sono stati contati 15.513 rifiuti, una media di 1.939 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia, di cui il 78% è composto da polimeri artificiali/plastica, che si attestano come sempre il materiale più trovato.

rifiuti in spiaggia

Questi i nuovi dati dell’indagine Beach Litter 2023, realizzata dai circoli campani di Legambiente.

“I dati dell’indagine Beach Litter- commenta Francesca Ferro, direttrice Legambiente Campania– parlano chiaro, la spiaggia rimane ancora il principale cestino, indifferenziato, delle nostre attività.

Il motto di questa 33esima edizione della campagna di pulizia dai rifiuti in spiaggia svoltasi nel mese scorso, “Chi ama la spiaggia, la tratta con i guanti”, una vera e propria call to action che ha l’obiettivo di lanciare un messaggio chiaro sull’importanza della tutela dell’ecosistema marino e su quanto l’impegno di ognuno di noi, unito ad uno stile di vita più sostenibile, possa davvero fare la differenza.”

rifiuti in spiaggia

Rispetto ai rifiuti di plastica raccolti, il 38% del totale è costituito dai 10+1 oggetti considerati nella SUP (Single Use Plastics), la Direttiva europea che si pone come obiettivo quello di ridurre l’uso delle plastiche monouso, non biodegradabili e non compostabili, e che da gennaio 2022 è applicata in Italia.

rifiuti in spiaggia

Anche quest’anno le bottiglie in plastica, inclusi i tappi e anelli (il 52% ai soli oggetti della SUP) si confermano come la tipologia di rifiuti relativa alla “categoria SUP” più trovata in assoluto sulle spiagge campionate dai volontari di Legambiente, in particolare è la spiaggia sulla foce dei Regi Lagni l’area nella quale questi rifiuti sono stati maggiormente individuati con ben 1.110 ritrovamenti.

Seguono i cotton fioc pari al 17%, particolarmente presenti presso il Lido Mappatella dove ne sono stati conteggiati 682 e mozziconi di sigaretta (10%), particolarmente abbondanti sulla spiaggia presso Strada Boccaperti con 334 rifiuti di questa tipologia.

Guarda la video intervista su Youtube: Fondali marini. La forza della bellezza contro l’inquinamento

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *