fbpx

Sanità nella periferie: prevenzione promossa dalla Fondazione Betania

Con l’inizio della primavera prende il via un’importante programma di prevenzione nelle periferie di Napoli “La sanità delle periferie. La sanità della solidarietà” promosso dalla Fondazione Evangelica Betania assieme alle associazioni “Nuovi orizzonti” e Asius – Sanità Soli­dale, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e provincia. Si comincia domani, giovedì 21 marzo 2019 presso il Centro Commerciale Big Shop di Melito, dalle ore 10.00 e fino al pomeriggio, con il sostegno dell’Associazione “Gospel” Napoli saranno effettuate visite senologiche.

Le patologie tumorali sono la prima causa di morte delle donne in Campania, dove l’incidenza del cancro della mammella ha raggiunto livelli altissimi, anche tra le giovanissime e soprattutto dove il livello di povertà è più alto, come nelle periferie cittadine. Anche se la mortalità è in costante diminuzione, in Italia sono attesi circa 47.000 nuovi casi annui. Per il cancro in generale e per quello della mammella in particolare, l’unico modo per assicurare una guarigione completa è quello di una diagnosi precoce che è possibile effettuare solo con un’adeguata cam­pagna di prevenzione, cogliendo la malattia in una fase iniziale da trattare con un minimo intervento chirurgico, senza ricorrere a terapie devastanti e costose.

 Il programma di visite continuerà giovedì 28 marzo presso “La Casa di Preghiera” in Via Cupa S. Severio, 2 a Poggioreale (alle ore 10.00) e dalle ore 15.00 presso l’Associazione Maria SS. Del Carmine in Via V. Emanuele III, 16 a Miano. Altri due incontri sono previsti il 4 aprile, nuovamente a Poggioreale, dove la richiesta è molto forte e a San Pietro a Patierno, presso l’associazione Filippo Turati, in via Paternum 179. Il primo ciclo di visite si chiude giovedì 11 aprile con un nuovo incontro presso l’associazione Gospel nel Centro Commerciale Big Shop a Melito.

sentobene gocce auricolari

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *