La giusta idratazione aiuta il sonno

Una giusta idratazione aiuta il sonno, ed è un fattore determinante per la salute tutta dell’organismo.

Una corretta idratazione, infatti, favorirebbe le ore di riposo in qualità e durata.

Una ricerca su come una giusta idratazione aiuta il sonno è stata pubblicata dalla rivista “Sleep”: “Short sleep duration is associated with inadequate hydration“.

Lo studio ha preso in esame proprio come una giusta idratazione aiuta il sonno, indagando su un campione di circa 20.000 giovani adulti.

La durata del sonno è stata associata a una miriade di esiti per la salute, tra cui malattie cardiovascolari, obesità, diabete e malattie renali croniche.

Tuttavia, un aspetto chiave della salute della popolazione, che ha ricevuto meno attenzione, è il modo in cui il una giusta idratazione aiuta il sonno e di conseguenza a riposare bene e meglio.

Una corretta idratazione è fondamentale per il funzionamento fisiologico e la salute.

giusta idratazione aiuta il sonno

“Le conseguenze a breve termine sulla salute del deficit idrico corporeo o di un’idratazione inadeguata sono mal di testa, affaticamento, irritabilità, secchezza delle fauci, acuità visiva e, nei casi più gravi, perdita della funzione motoria” scrivono gli autori.

Pertanto, identificare gli aspetti biologici e comportamentali della vita quotidiana che sono modificabili e correlati allo stato di idratazione può aiutare a migliorare il benessere generale e ridurre il rischio di condizioni croniche associate alla disidratazione, come l’urolitiasi (calcoli renali) e le infezioni del tratto urinario.

Le persone sottoposte al test per stabilire come una giusta idratazione aiuta il sonno, seguivano un regime di sonno di solo sei ore per notte mostrando un tasso significativamente più alto di disidratazione rispetto a coloro che ne dormivano otto.

“Abbiamo esaminato come la durata del sonno fosse associata a due biomarcatori urinari dello stato di idratazione.

Le persone adulte che hanno riferito di dormire 6 ore avevano un’urina significativamente più concentrata e una probabilità maggiore del 16%-59% di essere idratati in modo inadeguato rispetto agli adulti che dormivano regolarmente 8 ore di notte.

giusta idratazione aiuta il sonno

I dormienti lunghi, quelli che hanno dormito 9 o più ore, non hanno mostrato uno stato di idratazione peggiore rispetto ai dormienti normali.

Il risultato netto a livello di popolazione era quello di avere più adulti con un’idratazione inadeguata può portare a implicazioni negative per la salute” scrivono gli autori.

In altre parole, dall’analisi delle urine eseguite per stabilire se una giusta idratazione aiuta il sonno, emergeva uno stato di disidratazione significativo in chi dormiva 6 ore per notte.

La ragione è che quando siamo poco idratati l’organismo entra in uno stato difensivo, per cui, per prevenire la perdita di liquidi produce vasopressina, un ormone antidiuretico che influenza il sonno.

In altri termini, bisognerebbe assicurarsi il giusto introito d’acqua durante la giornata e assicurarsi di arrivare alle ore dedicate al riposo ben idratati per dormire meglio e più a lungo.

Leggi anche: Bere acqua prima di dormire

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *