fbpx

Magnetoterapia: Cos’è , benefici e tipologie

La magnetoterapia a scopo curativo e riabilitativo sfrutta i benefici dei campi magnetici attraverso una serie di  tecniche innovative.
Semplificando al massimo il campo magnetico può essere definito come una porzione dello spazio in cui agiscono particolari forze che possono essere generate da correnti elettriche in movimento o da un magnete.

Se è applicata sul nostro corpo,è in grado di ristabilire l’equilibrio biochimico delle cellule.
Le nostre cellule presentano una determinata carica elettrica. Infatti, la membrana cellulare subisce una depolarizzazione, e responsabile del dolore e dell’infiammazione. Di conseguenza, gli impulsi elettromagnetici svolgono la funzione di regolare la membrana cellulare, ripristinandone il fisiologico funzionamento e ristabilendo l’equilibrio energetico.

TIPI DI MAGNETOTERAPIA

La magnetoterapia trova applicazione praticamente in tutte le patologie. Si possono individuare diversi tipi:

Magnetoterapia statica

è la forma più semplice che consiste nell’applicare direttamente uno o più magneti sulla parte da trattare

Magnetoterapia a bassa frequenza

La magnetoterapia a bassa frequenza, che genera campi magnetici variabili con frequenze che oscillano tra i 10 e i 200 Hz, è più indicata per favorire la rigenerazione dei tessuti.

Magnetoterapia ad alta frequenza

Con la magnetoterapia ad alta frequenza si raggiungono invece frequenze elevatissime (da 18 a 900 Mhz).

Condividi

Lascia un commento :