fbpx

Bava di lumaca, la cosmetica eco-friendly

La cosmetica eco -friendly attinge stavolta dal mondo animale per la messa a punto di prodotti per la cura della pelle e anti-age.

Interessante è l’utilizzo della bava di lumaca.

Una frontiera che esploriamo perché non comporta nessun tipo di azione cruenta contro gli animali.

Nel dettaglio,  la chiocciola Helix Aspersa produce una secrezione mucosa, la “bava”, appunto, la scia che lascia al suo passare, che risulta composta da diverse sostanze di interesse cosmetico, ne parliamo con Dott.re Riccardo Volpe, founder di Luma Bio, azienda cosmetica biologica presente sul territori partenopeo e campano: “L’ acido glicolico, l’elastina, il collagene ed alcune vitamine, proteine e peptidi”

In particolare, le vitamine e l’acido ialuronico offrono risultati notevoli nel trattamento del processo degenerativo delle cellule epiteliali.

Per questa ragione i cosmetici su base di bava di lumaca risultano anti-age poiché sostengono l’organismo a rallentare e contrastare l’invecchiamento cutaneo, a diminuire macchie e smagliature oltre che efficace contro brufoli e pelle grassa.

“La bava” – continua Volpe di Luma Bio- “essendo una secrezione rilasciata in maniera naturale dalle chiocciole viene poi raccolta senza alcuna azione violenta. Si tratta di un procedimento del tutto innocuo per le lumache”.

Il mucopolisaccaride di lumaca, comunemente “bava”, viene utilizzato per la linea anti age poiché agisce in modo significativo sull’elasticità della pelle.

L’allevamento cruelty-free di Luma Bio Cosmetica si estende nella regione lucana per circa 1.500 mq, nella terra ereditata dal nonno mercenario che gli ha lasciato ciò che la nonna definì un “pietraio” e che il nipote ha trasformato in una distesa di solchi e tragitti per le chiocciole in pascolo.

Tutte le info sui prodotti Luma Bio al sito www.lumabio.com

Condividi

Lascia un commento :