Allarme Curcuma: casi di epatite

Allarme Curcuma: Negli ultimi giorni sono stati denunciati vari casi di epatite collegati ad integratori alimentari a base di curcuma.
La segnalazione arriva direttamente dall’istituto superiore di sanità, che in un comunicato stampa dichiara :

Gli integratori in oggetto sono prodotti dalla ditta NI.VA di Destro Franco & Massetto Loretta S.N.C con sede legale in via Padova 56 , Vigonza (PD) prodotto nello stabilimento FRAMA S.R.L.

I lotti:
Curcumina Plus 95 % 18L823 con scadenza 10/2021
Curcumina 95% 18M861 con scadenza 11/2021 

Sono i prodotti interessati a due casi di epatite acuta colestatica, risolti favorevolmente.

Inoltre mentre sono in corso verifiche e accertamenti da parte degli organi competenti si raccomanda di non consumare tale lotti.

Il tutto è iniziato quando alcuni pazienti ricoverati d’urgenza hanno riferito ai medici in fase di anamnesi di aver fatto uso di questi integratori, gli organi competenti si sono comunque attivati e sono al vaglio tutti i casi sospetti.

Marco Silano, direttore dell’unità operativa alimentazione , nutrizione e salute dell’ ISS, spiega che quando arrivano tali segnalazioni occorre indagare in maniera approfondita ed utilizzare il principio di precauzione, richiedendo , relazioni chimiche dettagliate alle ASL, e analisi dei campioni.

Ricordiamo comunque che i casi sono “isolati” e l’allarme curcuma è sotto controllo.

Condividi

Lascia un commento :