fbpx

Abbronzatura perfetta con frutta e verdura

La top ten dei cibi ricchi di vitamina A

Estate è una parola che fa pensare a molte cose. Per esempio al mare, alle vacanze, al relax, alle ferie, ai viaggi, ai falò sulla spiaggia e, naturalmente, al sole. Quanto ci piace starcene sdraiati sulla spiaggia come lucertole. E ci piace ancora di più avere una pelle dorata per l’abbronzatura. Ma attenzione, con il sole non si scherza, soprattutto se si sta tanto tempo nell’acqua di mare perché essa riflette i raggi ultravioletti doppiamente.
E allora, come fare per avere un’abbronzatura perfetta con una pelle sana? Partiamo dall’abc: via gli oli e tutti i preparati per trasformare la pelle in una calamita per il sole, perché il primo passo per avere una pelle scura ma sana è proteggerla.

Abbronzatura perfetta: ecco i consigli

Ecco qualche consiglio che vi permetterà di avere un’abbronzatura da rivista patinata, ricorrendo solo a rimedi naturali. Come sempre tutto parte dall’alimentazione, in questo caso da frutta e verdura. Carote, insalata, cicoria, peperoni, pomodori, melone, albicocche, fragole e ciliegie: questi i cibi più “abbronzanti”, perché ad alto contenuto di vitamina A, in grado di stimolare la produzione di melanina, ma anche di proteggere l’organismo da possibili scottature. Inoltre, questi alimenti aiutano anche a prevenire gli sbalzi di pressione e i mancamenti tipici della stagione estiva, quando il caldo si fa insopportabile soprattutto in alcune ore del giorno. Fra tutti gli alimenti, le carote, ad esempio, contengono 1200 microgrammi di vitamina A ogni 100 grammi di polpa.
Una sostanza che contribuisce a proteggerci dai raggi solari e a donarci una bella abbronzatura è il beta-carotene che ha anche un’azione anti-ossidante, utile a combattere l’invecchiamento precoce. Questa sostanza si trova soprattutto nelle carote crude e nella frutta e verdura di colore giallo, arancione o rosso, come i peperoni, i pomodori, ma anche l’anguria, il melone e le ciliegie. La particolarità del beta-carotene, inoltre, è quella di accumularsi nel tessuto adiposo, facendo assumere alla pelle il tipico colorito arancione che, assieme alla melanina, contribuisce a una più rapida e gradevole abbronzatura.

Nell’elenco di sostanze abbronzanti seguono le  vitamine anti-ossidanti A, C, ed E che combattono anche l’azione dei radicali liberi e facilitano l’assorbimento da parte del corpo del beta-carotene. Esse sono contenute in broccoli, bietole, mandorle, nocciole e zucchine. Infine, gli aminoacidi essenziali, contenuti nei legumi, sono importanti per nutrire la pelle e idratarla. Essi sono utili come alimenti “post-sole”. Una bella zuppa di legumi dopo una giornata in spiaggia è meglio di una crema doposole.
Sul sito della Coldiretti, la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo, si legge: “Alla buona alimentazione vanno accompagnate regole di buon senso nell’esposizione al sole, soprattutto all’inizio della stagione. È quindi importante conoscere il proprio fototipo ed utilizzare creme adeguate alla propria pelle, soprattutto su bambini, ridurre al minimo le esposizioni ai raggi solari, specie nelle ore centrali della giornata, non esporsi al sole con profumi ed essenze e utilizzare indumenti adeguati come cappelli e occhiali.”

LA TOP TEN COLDIRETTI DEI CIBI CHE CONTENGONO VITAMINA A PER UN’ABBRONZATURA PERFETTA

  1. Carote 1200
  2. Radicchi 500-600
  3. Albicocche 350-500
  4. Cicorie e lattughe 220-260
  5. Meloni gialli 200
  6. Sedano 200
  7. Peperoni 100-150
  8. Pomodori 50-100
  9. Pesche 100
  10. Cocomeri e ciliegie 20-40

Condividi

Lascia un commento :