fbpx

Sospese terapie riabilitative per i bambini. Risposte alle domande più comuni

Le disposizioni di distanziamento sociale dettate dalla rapida diffusione del virus Covid-19 hanno sospeso le terapie riabilitative tra cui la riabilitazione logopedica.

Ne parliamo con la Dott.ssa Teresa D’Errico, logopedista.

I bambini stanno vivendo un periodo delicato…

sanywell

I bambini non riescono ad avere una visione chiara di ciò che sta accadendo.

E’  complicato anche   per noi adulti, le nostre vite sono in standby.

Ho consigliato a tutti genitori di dare un’organizzazione alle giornate, routine quotidiane che li aiutino a mantenere maggior stabilità.

Quotidianamente non devono mancare i momenti di movimento come lo svolgimento di esercizi di ginnastica dolce,  l’ascolto di canzoni o attività creative e piacevoli magari utilizzando materiali da riciclo che sono presenti in casa, svolgere i compiti assegnati dalla scuola e cercare di condividere con una telefonata o un video con i compagni di classe per aiutarli a mantenere attiva la rete amicale.

Cosa consiglia alle famiglie che hanno interrotto la terapia e che avvertono una certa preoccupazione?

Esiste la possibilità di effettuare terapia telematica ma non è possibile per tutte le patologie ed è strettamente correlato ai tempi di attenzione e collaborazione del paziente nonché al tipo di relazione terapista paziente già esistente.

Si possono fornire indicazioni ai genitori curando le modalità di approccio e in considerazione delle risorse sociali del singolo. Come me, molti altri colleghi si sono resi disponibili per fornire indicazioni e consigli pratici ai genitori per affrontare le difficoltà quotidiane

Pensa che questo periodo di sospensione potrà danneggiare i soggetti in terapia logopedica?

Sicuramente l’interruzione crea preoccupazione nelle famiglie dei bambini con disabilità e potrebbe rallentare, in specifici casi , il raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

È importante che ognuno di noi possa essere a suo modo vicino alle famiglie e non le faccia sentire sole nella gestione delle attività relative alle specifiche problematiche.

La sospensione delle attività riguarda una fascia ampia di pazienti che seguono trattamenti con i diversi professionisti della sanità, fra cui non solo logopedisti, ma anche fisioterapisti, tecnici della riabilitazione neuro psicomotoria che, in considerazione delle ultime disposizioni del DPCM del 09-03-2020, hanno interrotto i trattamenti. Nella speranza riprendere presto tutti le nostre vite.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *