fbpx

Pulizie di primavera anti Covid

Le pulizie di primavera godono per quest’anno, reso problematico dalla pandemia da Covid-19, un’attenzione maggiore e non senza la preoccupazione di non poter igienizzare bene gli ambienti.

Per disinfettare la casa profondamente non basta il detersivo e per sconfiggere germi e batteri è necessario l’ausilio di alcol o candeggina (da usare separatamente senza assolutamente mescolarli).

In questo modo avviene ciò che chiamiamo disinfezione dell’ambiente in cui viviamo, differente dalla sanificazione che è un processo più profondo che richiede l’aiuto di professionisti.

Gli ambienti più sottoposti al passaggio saranno quelli da tenere sotto controllo dal punto di vista dell’igiene, quindi, l’ingresso e il bagno.

La disinfezione, e quindi l’uccisione di agenti patogeni e la loro rimozione dalle superfici, va effettuata con l’alcol etilico, poiché il virus muore dopo circa 1 minuto a contatto con esso.

Il secondo alleato anti Covid lo individuiamo nell’aerare e ventilare gli ambienti e gli accessi ad essi, quindi, disinfettare le maniglie e i pulsanti che tocchiamo nel quotidiano e porre attenzione al passaggio d’aria, apriamo le finestre, insomma, e favoriamo il ricambio d’aria.

Certo non sarà possibile pulire a fondo tutta la casa ogni giorno, basterà però, per favorire l’igiene quotidiano seguendo piccole regole di buon senso.

La prima è lasciare le scarpe fuori casa o nell’ingresso e riporre le giacche negli appositi armadi e lontani dai luoghi di passaggio.

Anche il bagno, dicevamo, deve destare un minimo di attenzione in più, andrebbe pulito con alcol o candeggina, soprattutto i sanitari e i rubinetti, è dimostrato, infatti, che anche dopo la guarigione virologica di un paziente con test negativo, quindi, lo sciacquone fa aerosol e  si dovrebbe evitare di respirare le particelle.

Quando passiamo l’aspirapolvere, è necessario spalancare le finestre e usare la mascherina per non respirare eventuale polvere nell’aria.

Infine pulire i condizionatori d’aria che, pur non rappresentando un focolaio, vanno mantenuti puliti, occupandoci del lavaggio con acqua e sapone dei loro filtri e ricordiamoci di non puntarli sulle persone.

Potrebbe interessarti anche: https://www.salutebuongiorno.it/2020/03/detergere-e-disinfettare-naturalmente-il-tea-tree-oil/

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *