I rischi degli energy drink la bevanda degli adolescenti.

Il dibattito sugli energy drink investe larghe fasce di adolescenti che si attestano tra i consumatori più affezionati di una bevanda che numerosi studi indicano come un potenziale dannoso per lo stato di salute in primo luogo di cuore e reni.

Un documento pubblicato dal Ministero della Salute “Attenti agli energy drink” allertava sui rischi, in primo luogo per la salute dei ragazzi che mescolano questa bevanda all’alcool (http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=863)

“I rischi sono legati al contenuto particolarmente elevato di caffeina in queste bevande che può arrivare al 150 e fino al 300 per cento in più rispetto a bevande più tradizionali che contengono caffeina”.

La bevanda energizzante tanto consumata dagli adolescenti, garantirebbe loro una veglia duratura per affrontare le lunghe ore della notte e stabilire una condizione, stimolata, di attività senza avvertire né sonno né stanchezza.

Il Journal of the American Heart Association scrive come bere circa 1 litro di bevande energetiche nell’arco di un’ora potrebbe aumentare la pressione sanguigna e alterare la frequenza cardiaca.

Le sostanze stimolanti presenti negli energy drink, infatti, come la taurina e le vitamine del gruppo B, accelerano la frequenza cardiaca e aumentano la pressione sanguigna.

A rischio anche la funzionalità renale e l’equilibrio psichico, dato che le ricerche confermano stati alterati del sonno che sono poi degenerati in episodi di ansia e depressione.

Gli energy drink, assunti durante l’intera serata, hanno causato casi di cefalea e episodi di perdita di coscienza transitoria preannunciati da nausea, vertigini e visione offuscata.

Gli energy drink, tanto amati dagli adolescenti, riescono a euforizzare il consumatore attenuando sonnolenza e stanchezza, ma una volta terminato l’effetto, è inevitabile l’arrivo delle conseguenze.

L’elevata concentrazione di zuccheri, inoltre, sarebbe responsabile dell’erosione dentale e di eventi di cedimento del fegato.

L’assunzione degli energy drink è sconsigliata a soggetti sensibili alla caffeina, bambini e donne incinte.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *