fbpx

Igiene e salute delle mani

Per la giornata mondiale dell’igiene delle mani che ricorre ogni 5 di maggio, il Ministero della Salute ha promosso un’attenta descrizione di come effettuare una corretta igiene delle mani. http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4669

L’igiene delle mani svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute e quella delle altre persone anche e soprattutto negli ambienti assistenziali.

Le ICA (Infezioni correlate all’assistenza) sono un problema globale che colpisce circa il 7-10% dei pazienti, a seconda del Paese.

sentobene gocce auricolari

In Italia si stima che il 5-8% dei pazienti ricoverati contrae un’infezione ospedaliera (fonte Istituto Superiore di Sanità – ISS). Non tutte le ICA sono prevenibili, ma si stima che almeno la metà potrebbero essere evitate.

La corretta pratica di igiene delle mani e il ruolo centrale svolto da infermieri e ostetriche, insieme a tutti gli altri operatori sanitari, rappresentano l’obiettivo nei setting assistenziali, il centro della campagna del 2020.

La salute delle mani è un tema cui non sempre si dedica la dovuta attenzione.

Eppure le mani sono in grado di esplicitare malesseri e disturbi che interessano l’intero organismo.

Esistono sia segni eloquenti quali le deformazioni da artriti e artrosi, ma anche segnali indiretti trasmessi dalle mani dai quali è possibile riconoscere malattie sistemiche anche serie.

È il caso, ad esempio, del prurito e della sudorazione eccessiva delle mani che possiamo far risalire a un cattivo funzionamento delle ghiandole surrenali per cui il sistema simpatico nervoso risulta iperattivo.

A interessare il sistema nervoso è anche il tremore, segnale di forte stress nel soggetto interessato ma anche un’allerta da accertare con una visita neurologica, in caso possa rappresentare un primo segnale del morbo di Parkinson.

Anche la salute delle unghie è un aspetto da tenere in considerazione.

Unghie fragili e sfaldate possono essere sintomatiche di mancanze come calcio e vitamine.

Esposta in modo particolare a traumi e lesioni (musicisti, operai, sportivi,) la mano può incorrere in numerosi disturbi e patologie come il dito a scatto, la sindrome del tunnel carpale, le cisti del polso, la rizoartrosi.

Ricordiamoci, quindi, di non stressarla troppo, ad esempio cercando di non caricarla di pesi troppo importanti, e in palestra, ad esempio, di non sottoporla a eccessivo stress e sforzo, per evitare di sviluppare patologie di sovraccarico.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *