fbpx

Oms: no ai guanti monouso sono pericolosi

I guanti monouso, se non usati correttamente, possono trasformarsi in un vettore d’infezione del Nuovo Coronavirus.

L’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha pubblicato una sezione dedicata all’argomento sul suo sito web, chiarendo alcuni punti essenziali sulle difese efficaci che possiamo trovare nei dispositivi di protezione.

( https://www.who.int/bangladesh/emergencies/coronavirus-disease-(covid-19)-update/social-distance-wearing-gloves )

L’Oms chiarisce che, mentre la mascherina e il distanziamento di un metro sono precauzioni necessarie alla tutela e salvaguardia dal Covid-19, i guanti, al contrario, potrebbero essere fonte di auto contaminazione.

Insomma, per l’igiene delle mani, risulta più efficace un lavaggio frequente con acqua e sapone o gel igienizzanti anziché indossare i guanti.

I guanti, infatti, venendo a contatto con superfici e oggetti che potrebbero essere contaminati, per una qualsiasi distrazione come strofinarsi gli occhi o toccarsi la bocca, potrebbero risultare un fattore di rischio per la salute.

L’elemento ambientale, inoltre, non è un dato da sottovalutare in quanto, l’incremento e l’uso di massa dei guanti monouso, ha determinato una contaminazione ambientale significativa, un’allerta riportata da media e associazioni ambientaliste, che attesta tassi di inquinamento da plastica pericolosi per la salvaguardia e la tutela ambientale.

L’Iss (Istituto Superiore di Sanità) ha dedicato ampio spazio alla questione, pubblicando alcune linee guida sul corretto uso dei guanti monouso.

L’Iss ci ricorda che i guanti sono sicuri se cambiati di frequente, se non vengono a contatto con bocca e mani e se non riutilizzati.

Norme specifiche, invece, riguardano alcuni settori lavorativi come l’assistenza agli anziani e gli ospedali dove vige l’obbligo di indossarli.

Insomma, gli unici soggetti ad averne bisogno sono gli operatori sanitari mentre tutti gli altri cittadini possono tranquillamente seguire poche regole di igiene delle mani per non incorrere in alcun tipo di infezione.

“Pertanto, in luoghi pubblici come i supermercati, oltre al distanziamento fisico- scrive l’Oms- si raccomanda l’installazione di distributori di gel igienizzante per le mani all’ingresso e all’uscita. Migliorando ampiamente le pratiche di igiene delle mani, i Paesi possono aiutare a prevenire la diffusione del nuovo coronavirus”.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *