fbpx

Strutture sportive: le regole dello sport

Le strutture sportive resteranno aperte ma seguiranno alcune rigide regole perché non solo sia possibile prevenire il contagio da Nuovo Coronavirus, quanto poter rilevare un efficace tracciamento qualora un utente della struttura fosse positivo al virus.

Non cambiano, nella sostanza, le regole adottate nella Fase 2, in pratica, distanziamento nelle sale delle strutture sportive, tracciamento all’ingresso e la prenotazione obbligatoria, proprio come accade per centri estetici e ristoranti.

Il timore diffuso, per i frequentatori di strutture sportive, è un contatto inevitabile con gli altri, oltre che la respirazione e la sudorazione subiscono nello sforzo delle alterazioni, seppur temporanee.

sanywell

Le regole guida sono rigide e ciascun impianto può poi adottare misure preventive o informative supplementari come cartellonistica o materiale per l’igiene per responsabilizzare maggiormente l’utenza.

La Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport, informa che le attività saranno sì consentite ma soltanto in relazione alle norme del distanziamento ed evitando qualsiasi assembramento.

Servizi igienici, docce e spogliatoi saranno igienizzati spesso, anche se le strutture potrebbero suggerire di entrare già in tenuta d’allenamento per evitare possibili raggruppamenti negli spogliatoi.

Stesso discorso per i macchinari: disinfettati dopo l’utilizzo saranno posti in maniera distanziata.

Sì ai corsi di gruppo soltanto se le strutture lo permettono rispetto agli spazi a disposizione. Vietato adagiare vestiario alle panchine ma andrà riposto in appositi armadietti.

In piscina, gli spalti non saranno accessibili, tranne che per le competizioni Coni, Comitato Italiano paralimpico e dalle rispettive federazioni.

Per gli eventi organizzati da organismi sportivi internazionali è prevista una presenza del 15% rispetto alla capienza totale, 200 persone per gli spazi al chiuso e 1000 per quelli all’aperto, previa obbligatoria prenotazione.

All’ingresso sarà misurata la temperatura.

In vasca si dovranno garantire 7 metri quadrati a persona.

È prevista la registrazione degli utenti.

La doccia dovrà essere effettuata anche prima di entrare in vasca.

L’acqua dell’impianto sarà analizzata ogni 30 giorni.

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *