fbpx

Per un Natale eco. Idee per decorazioni sostenibili

Arriva il Natale.

Secondo la tradizione cristiana è consuetudine diffusa decorare ambienti domestici, e non solo, con i motivi natalizi.

Creare però un albero di Natale ecologico ed eco addobbi a tema, si rivela una necessità per arginare i problemi legati allo smaltimento di tutto quello che, seppur grazioso, potremmo decidere di gettare col termine della festività.

Adottare soluzioni ecologiche non è difficile.

Per l’albero di Natale possiamo adottare una costruzione in legno non verniciato da assemblare, assolutamente riciclabile.

In quest’ottica, in realtà, sarebbe preferibile un albero vero a quello sintetico poiché di più difficile smaltimento.

Per addobbare l’albero e la casa, in generale, possiamo optare per decorazioni in stoffa.

Stoffa comprata per l’occasione a tema natalizio o potremmo riciclare cappelli in feltro così come abiti e pon pon di felpe o cappotti.

Potreste tagliarle a forma circolare, a stella o alberelli e decorare quel che più desiderate.

Un’altra idea di addobbo potrebbe essere la frutta essiccata.

Anche in questo caso, arance, mandarini e limoni potete acquistarli essiccati oppure passarli voi al forno, tagliati a rondelle.

Una volta essiccati, questi agrumi, potrebbero essere a loro volta decorati con chiodi di garofano o stelle d’anice.

Anche le stecche di cannella, adornate di fiocchi o neve finta, in questo caso potete usare della semplice ovatta, ben si adattano a questo tipo di utilizzo.

Se, invece, siete bravi con cartoncini e forbici potete creare soluzioni graziose con materiale di scarto come i cartoncini di rotoli di carta igienica e carta multiuso da cucina, per poterli verniciare, con colori bio o tempere naturali.

Ancora potete riutilizzare per uso decorativo, lattine di bibite oppure il fondo delle bottiglie di plastica, queste, se tagliate, prendono la forma di un classico fiore, che potete, anche in questo caso colorare o ricoprire di carta colorata.

Tante soluzioni, quindi, per reinventare la tradizione e non inquinare.

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *