fbpx

Erba Damiana per un infuso antistress

Originaria del Sud America, l’erba Damiana è una pianta della famiglia delle Turneraceae, è un arbusto dai caratteristici fiori gialli e dalle foglie ovali e cresce in climi secchi.

Nota alle popolazioni autoctone per le sue proprietà energizzanti, l’erba Damiana vanta specifiche proprietà afrodisiache tanto da rientrare nel formulario nazionale degli Stati Uniti come rimedio per la frigidità e l’impotenza.

Le foglie di quest’erba contengono glicosidi (arbutina), olio essenziale (1,8 – cineolo e monoterpeni), resine, acidi grassi, tannini e polisaccaridi.

sponsor salutebuongiorno

La componente di tannini la rende un ottimo alleato dell’intestino, capace, infatti, di sfiammare e agire sulle mucose, ristabilendo il giusto equilibrio.

L’arbutina, analogamente, svolge azione antimicotica e disinfettante, in particolare, del tratto urinario.

L’erba Damiana è nota anche per le sue spiccate proprietà energizzanti, antidepressive e stimolanti per il sistema nervoso.

Grazie ai suoi componenti, infatti, la sua tisana è molto consigliata come rimedio naturale utile in caso di affaticamento fisico e/o intellettuale, in casi di stanchezza, stress o anche lieve depressione.

Può essere utilizzata per tisane o anche fumata.

L’infuso.

Infuso con Damiana: basta un cucchiaio di erba in acqua calda; dopo un’infusione di circa 15 minuti, filtrare le parti vegetali e bere il preparato.

Damiana vaporizzata o fumata: è consuetudine utilizzare questa pianta anche da fumare (con tutti i limiti che comporta l’utilizzo di questa forma) per il suo gradevole sapore e odore.

Esistono delle controindicazioni, non utilizzare la Damiana in gravidanza e/o allattamento.

Eccessive quantità di Damiana possono portare a nausea, insonnia e cefalea.

 

L’articolo è stato realizzato grazie al contributo della Dott.ssa Flora Orlandi dellAntica Farmacia Orlandi

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *