fbpx

Dieta dei bambini: le proteine

La dieta dei bambini va monitorata già nei primi 1000 giorni di vita.

Nel dettaglio, la dieta dei bambini andrebbe concepita come un sistema di alimentazione  che salvaguardi la salute dei piccoli in un’ottica di crescita e quindi di cambiamento e trasformazione.

Il ruolo delle proteine e la prevenzione dell’obesità.

Le proteine, se assunte in maniera ingente nella dieta dei bambini nei primi 1000 giorni, potrebbero favorire lo sviluppo di obesità.

I primi 1000 giorni, che vanno dal concepimento fino ai 24 mesi di età, rappresentano un periodo critico per la crescita e lo sviluppo del bambino.

dieta dei bambini

Numerosi studi suggeriscono che in questa fase della vita un’elevata assunzione di proteine si associ a un più alto indice di massa corporea negli anni successivi, con un conseguente maggiore rischio di sovrappeso o obesità nel corso della vita.

Scrive la rivista Nutrition Foundation of Italy.

Insomma se la dieta dei bambini presenta un eccessivo apporto di proteine  potremmo incorrere in un aumento della secrezione di insulina e del fattore di crescita insulino-simile IGF-I (ormone fondamentale nei processi di crescita del bambino), promuovendo così un rapido aumento di peso e un successivo sviluppo dell’obesità.

Uno studio di recente realizzazione ha analizzato un campione in Italia composto da 147 bambini, oltre che altri 16 studi prospettici di coorte.

Dall’analisi dei dati emerge che le associazioni tra l’assunzione delle diverse fonti proteiche e l’indice di massa corporea, e un apporto particolarmente elevato di proteine animali nei primi anni di vita (prevalentemente provenienti dai prodotti lattiero-caseari), ma non di quelle vegetali, si associa ad un significativo incremento ponderale dai 5 ai 10 anni.

Le differenze riscontrate tra le fonti proteiche, suggeriscono gli autori, potrebbero essere plausibilmente spiegate da un contenuto più elevato nelle proteine animali rispetto a quelle vegetali di leucina, arginina e lisina, che influenzano maggiormente la secrezione di IGF-I.

La dieta dei bambini, così composta da fonti proteiche di origine animale presenta anche un maggior contenuto di grassi rispetto a fonti di origine vegetale fornendo quindi un maggior carico calorico.

dieta dei bambini

Una dieta dei bambini ricca di alimenti di origine vegetale presenta un apporto di fibre consistente, e queste, svolgono il ruolo fondamentale di mantenere e controllare il peso, così come riconosciuto dalla letteratura scientifica.

I risultati ottenuti dalla ricerca citata sulla dieta dei bambini sottolineano come una maggiore attenzione al contenuto proteico della dieta prima dei 2 anni di vita potrebbe rappresentare una strategia preventiva utile a ridurre il rischio di obesità, e le relative conseguenze, nel corso della vita.

 

Leggi anche: Scacchi a scuola. Bambini più felici e più abili

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *