fbpx

Musica e ricordi. Una ricerca

La musica ha un forte potere evocativo.

Le emozioni suscitate dall’ascolto di una melodia fanno da cassa di risonanza di ricordi personali e pezzi di vita personali.

È proprio su questa relazione tra brano musicale e ricordi che un gruppo di ricercatori norvegesi ha concentrato l’attenzione scientifica.

La ricerca, apparsa sulla rivista Plos One ha dimostrato che l’esperienza emotiva musicale è influenzata da una combinazione di caratteristiche proprio del componimento melodico, comprese le caratteristiche tonali, ritmiche e di volume.

Lo scopo era esplorare la relazione tra le emozioni evocate dalla musica   e i ricordi evocati da questa e come le caratteristiche musicali (derivate con MIR) possono prevederle entrambe.

Ha partecipato alla ricerca un gruppo di anziani sani che ha preso parte a un’attività di ascolto in cui hanno valutato un totale di 140 estratti di canzoni comprendenti canzoni popolari e canzoni popolari dagli anni ’50 agli anni ’80 su cinque domini che misurano l’emotività (valenza, eccitazione, emotività intensità) e memoria (familiarità, salienza autobiografica) delle canzoni.

musica

Tutte le correlazioni tra le valutazioni comportamentali erano positive e variavano da moderate a molto alte.

L’intensità emotiva ha mostrato la più alta correlazione sia con la rilevanza autobiografica che con la familiarità. 

L’intensità emotiva (e la valenza in misura minore) ha mediato l’effetto predittivo delle componenti musicali sui ricordi evocati dalla melodia.

I risultati suggeriscono che le emozioni evocate dai brani sono fortemente correlate ai ricordi evocati dalla melodia  negli anziani e che sia le emozioni che i ricordi evocati dal componimento melodico rientrano nelle stesse caratteristiche musicali fondamentali.

 

Leggi anche: Regalare uno strumento musicale ai bambini

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *