Alimenti che riducono la risposta glicemica

Broccoli e patate, in porzioni equilibrate e corrette, sono due alimenti che riducono la risposta glicemica.

Questi due alimenti che riducono la risposta glicemica, dovrebbero essere inseriti nel menu di un’alimentazione equilibrata per i benefici che la loro combinazione produce.

La ricerca che ha indagato sugli alimenti che riducono la risposta glicemica è stata pubblicata dalla rivista di nutrizione Nutrition Foundation of Italy.

Una piccola analisi, per estensione del campione, che ha il merito, però, di divulgare piccole prassi salutistiche nell’ambito nutrizionale, dimostrando altresì, che prodotti semplici come broccoli e patate migliorano il profilo nutrizionale, e ancora come le patate, ricche di amidi possano essere ottimi sostituti della pasta e del riso.

Nel dettaglio, i ricercatori hanno “confrontato i valori nutrizionali e gli effetti metabolici in soggetti sani di 150 g di patate bollite e ridotte a purea (senza aggiunta di burro o latte) e di tre diverse combinazioni a base della stessa quantità di patate, rispettivamente con 180 g (due porzioni) di cime di broccoletti bolliti, 8 g di fibre estratte dai broccoli e 8 g di fibre di cellulosa” (scelti come alimenti che riducono la risposta glicemica e insulinemica postprandiali).

alimenti che riducono la risposta glicemicaI 4  piatti presentavano un quadro calorico simile, 111 calorie delle sole patate e 160 calorie delle patate con cime di broccoletti, e un contenuto di carboidrati disponibili variabile tra 22,2 e 24 g, poche proteine e pochi grassi. 

 Le tre preparazioni si sono caratterizzate per l’alto contenuto in fibre, i cui livelli più elevati sono stati determinati nel piatto con i broccoletti (11 g di fibre contro i 2,7 g delle sole patate).

La stessa combinazione di patate e broccoletti ha indotto dopo 30 minuti il picco glicemico più basso e significativamente diverso rispetto agli altri tre piatti, medesimo effetto che è stato rilevato sulla risposta insulinemica.

alimenti che riducono la risposta glicemica

Broccoli e patate, quindi, così come rileva la ricerca rappresenterebbero due alimenti che riducono la risposta glicemica.

I ricercatori, infatti, sottolineano che con la combinazione di broccoli e patate glicemia e insulinemia sono tornate ai livelli pre-pasto molto più lentamente, dopo circa tre ore, che con le altre preparazioni.

Questi due alimenti mantengono in equilibrio il metabolismo del glucosio e dell’insulina.

Concludendo, i ricercatori “sottolineano che è l’alimento nella sua interezza (i broccoli aggiunti alle patate), e non le sole fibre (men che meno la cellulosa), ad influire positivamente sull’andamento dei livelli postprandiali di glucosio e insulina e che, per ottenere questi risultati, è necessario rispettare il rapporto tra alimento fonte di carboidrati (in questo caso le patate) e cibo fornitore di fibre (i broccoletti)”.

 

Leggi ancheKefir, yogurt, miso. Cibi fermentati perché assumerli

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *