Soluzioni plastic free per le vacanze

Cercare soluzioni plastic free per ridurre consumo e smaltimento della plastica rappresenta una priorità ecologica, e più semplice di quel che si pensa.

Il Report redatto da Ecco conferma le espanse dimensioni del consumo di plastica e la ricerca di soluzioni plastic free come pilastro della convivenza col Pianeta in chiave ecologica.

L’Italia, così come scrive Ecco, è il secondo Paese consumatore di plastica in Europa.

Nel 2020 sono state consumate 5,9 milioni di tonnellate di polimeri fossili, corrispondenti a quasi 100 kg a persona.

In Europa, il 99% della plastica vergine viene prodotta utilizzando come materie prime petrolio e gas naturale e i combustibili fossili vengono impiegati anche per la generazione del calore necessario durante il processo produttivo.

Ciò comporta l’immissione in atmosfera di circa 1,2 kg di CO2 per ogni kg di plastica, considerando la sola fase di produzione.

soluzioni plastic free

Se si esaminano anche le emissioni di CO2 relative all’estrazione e alla raffinazione dei combustibili fossili, per la produzione di 1 kg di plastica si ha un totale di circa 1,7 kg di emissioni dirette di CO2.

Soluzioni plastic free sono necessarie e ancor di più nel periodo estivo che impone una praticità che pensiamo di trovare nella plastica.

Basta pensare che l’usa e getta concentra il 42% dell’uso della plastica.

Soluzioni plastic free possono essere l’obiettivo ambientale da perseguire per un nuovo corso compatibile con le esigenze del Pianeta.

soluzioni plastic free

Tra le soluzioni plastic free citiamo, per l’ambiente cucina, il più inflazionato proprio per il consumo di plastica, la sostituzione di contenitori e bottiglie in plastica con vetro e ceramica.

Nel dettaglio il vetro vanta un prolungato riutilizzo e nessun rischio di deterioramento.

In vacanza ricordiamoci di portare con noi uno shopper di tela per i nostri acquisti.

Per ridurre la plastica di imballaggi e packaging di plastica potremmo prediligere prodotti sfusi: frutta e verdura, così come detersivi e detergenti.

In vacanza la conservazione degli alimenti ci costringe all’utilizzo della pellicola in plastica: tra le soluzioni di conservazione degli alimenti plastic free troviamo la pellicola in cera d’api.

Questo tipo di pellicola si conserva anche in frigo e si presta bene al trasporto degli alimenti, al mare, al pic-nic: è composta da cotone biologico trattato con cera d’api, olio di jojoba e resine naturali.
Abbandoniamo le stoviglie monouso e scegliamo bambù o materiale compostabile.
Esistono soluzioni plastic free anche per la nostra igiene orale, come lo spazzolino da denti in bambù, materiale molto resistente, ecologico e antibatterico.
Leggi anche: Argilla versus plastica

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *