fbpx

Fare rete per l’editoria: l’iniziativa “Adotta una libreria”

Le librerie riapriranno a macchia di leopardo.

Luoghi simbolo della cultura, le librerie, sostengono una buona parte dell’attività intellettuale e non solo, con la creazione di circoli di lettori, iniziative promozionali e tanto altro.

Per evitare il collasso, soprattutto delle piccole librerie indipendenti, la casa editrice Eris ha organizzato l’iniziativa “Adotta una libreria”.

Uno stringersi intorno a un settore che sta soffrendo molto, nonostante l’attivazione degli shop on line, perché la libreria non è soltanto attività commerciale.

Il progetto, si propone di sostenere l’attività delle librerie indipendenti.

In pratica nei giorni stabiliti dal calendario, si può ordinare dal sito i libri che si ha intenzione di leggere, in questo modo si sostiene la libreria indipendente di riferimento.

Le spese di spedizione sono gratuite per ordini sopra i 35 euro, per gli altri ordini sono applicati 6 euro di spese di spedizione.

Tutti gli ordini sono evasi solo il venerdì per limitare gli spostamenti.

Scrive Eris al sito https://www.erisedizioni.org/covid-19-eris-adotta-una-libreria/ come una sorta di Manifesto dell’iniziativa:

“Crediamo che la solidarietà e l’etica vengano prima del profitto fine a sè stesso.

Crediamo che, in un momento nel quale le librerie e le fumetterie di tutta Italia sono costrette alla chiusura, spingere sulle vendite dai nostri shop online o dare gratuitamente i propri libri scaricabili non sia una scelta adeguata alla sopravvivenza di un’intera filiera.

Le librerie considerate da tutti i fronti veri e propri presidi culturali sul territorio rischiano di subire un profondo, e in alcuni casi insanabile, colpo alla propria sopravvivenza.
Come editori ci sembra scorretto scavalcare chi per tutto l’anno sostiene e dà spazio ai nostri titoli. Per questo vogliamo fare, nel nostro piccolo, un gesto concreto per supportarli.

E quindi da oggi, ogni giorno, Eris Edizioni adotterà una libreria”.

Come in un semplice e caloroso appello, allora, Eris Edizioni si rivolge si rivolge a tutti i lettori.

Potrebbe interessarti:https://www.salutebuongiorno.it/2020/03/solidarieta-digitale-tutti-link-utili/

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *