Dieta vegana consigli

La dieta vegana rappresenta un cambio per l’organismo, che va gestito.

La dieta vegana, che come sappiamo esclude tutti gli alimenti di derivazione animale come latte, uova e formaggi, è una scelta che può influire sullo stato di salute della persona.

Imparare, dunque, non ad escludere ma integrare e ampliare lo scenario alimentare, facendoci consigliare anche da un nutrizionista e un medico per evitare fastidi all’intestino.

Un primo consiglio è quello di abituare gradualmente l’organismo al cambiamento alimentare della dieta vegana.

Per non appesantire l’intestino, allora, dovremmo introdurre i legumi iniziando con un cucchiaio al giorno fino ad arrivare dopo un mese a raggiungere una porzione intera.

dieta vegana

Stesso discorso per pane e pasta, dovremmo inserire quelli integrali gradualmente.

Per quel che riguarda l’assorbimento delle proteine, sarebbe adatto associare i legumi sempre ai cereali, che sia farro, orzo, grano saraceno o miglio, è importante abbinare questi alimenti perché si garantisca all’organismo la giusta dose di proteine.

Altra raccomandazione per chi si affaccia a una dieta vegana e non vegetariana, è una buona integrazione della vitamina B12.

La vitamina B12 è di origine batterica e si trova negli alimenti di origine animale.

In mancanza di questi, per chi segue una dieta vegana è importante che la si integri con appositi integratori oppure alimenti fortificati.

È importante non trascurare questo argomento, in quanto la vitamina B12 partecipa della rigenerazione dei globuli rossi e ha a che fare col sistema nervoso centrale, una sua carenza potrebbe causare sia anemia che neuropatia.

Per quel che riguarda i prodotti vegani come hamburger o polpette non se ne dovrebbe abusare, sarebbe meglio prediligere un piatto di riso e verdure preparati da noi.

 

Leggi ancheCosmetica vegana: “conscious is cool”

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *