fbpx

Generazione Z: futuro green

La Generazione Z, gli adolescenti di oggi, sarebbero in prima linea per la difesa dell’ambiente e particolarmente sensibili ai temi della sostenibilità ambientale.

A rivelarlo è un sondaggio realizzato da “In a Bottlela rivista dedicata all’ambiente e alla risorsa dell’acqua.

Secondo quanto si evince dal sondaggio effettuato, ben il 41% degli intervistati si impegna per la difesa dell’ambiente anche in relazione alle scelte alimentari, per il 33%.

sentobene gocce auricolari

Obiettivo della Generazione Z, la sostenibilità delle nostre società, così come risponde il 69% degli adolescenti intervistati.

“Cosa fare per sviluppare una maggiore coscienza sempre più green e sostenibile?”, chiede il magazine alla Generazione Z: “Occorre maggiore informazione nelle scuole (53%) e un maggiore focus su questi temi da parte dei media (46%), sia quelli tradizionali che i nuovi, capaci di parlare alle nuove generazioni con un linguaggio più immediato”.

Una nuova consapevolezza ambientale è ciò che emerge dalle risposte degli adolescenti che con la filosofia delle tre R, Riduci, Riusa, Ricicla, si confermano sensibili ai temi di risparmio energetico e riutilizzo dei materiali.

La Generazione Z è legata al valore del rispetto per l’ambiente e considera la Natura una risorsa sovrasfruttata che ha bisogno di essere tutelata anche in vista delle generazioni a venire alle quali intendono lasciare in eredità un pianeta sano e pulito.

In quest’ottica la Generazione Z punta il dito sulla mobilità, il 58% degli adolescenti intervistati preferisce spostarsi in bicicletta o comunque usare mezzi di locomozione a basso impatto ambientale.

Generazione Z

Rimane un atteggiamento comune critico rispetto alle politiche governative in materia di ambiente, per il 41% il tema della sostenibilità richiede un’attenzione globale maggiore.

Chiedono, gli adolescenti della Generazione Z un’amplificazione del messaggio ambientalista, inserendolo in un percorso che inizi dall’infanzia con l’insegnamento di buone pratiche ecologiste, così come risponde il 53%.

Ancora per il 46% degli intervistati, sarebbero necessarie campagne informative specifiche perché la società civile possa essere maggiormente consapevole del proprio ruolo sociale per migliorare le condizioni del Pianeta.

“Infine, i giovani auspicano che arrivino da parte delle istituzioni sempre più interventi e politiche (31%) che mirino a far aumentare le pratiche sostenibili da parte di cittadini ed a sviluppare una coscienza sempre più green e rispettosa della natura, così da mettere in atto la trasformazione verso un futuro migliore”.

 

Leggi anche: Rifiuti marini quali soluzioni?

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *