Effetti dei caseari sulla depressione

Nuove ricerche scientifiche si concentrano sui benefici effetti dei caseari sulla depressione in rapporto al loro grado di fermentazione.

Sono numerose, infatti, le evidenze che supportano l’ipotesi che associa buoni livelli di consumo di latte e derivati a un affievolirsi della sintomatologia depressiva.

Esperti della nutrizione e personale clinico studiano gli effetti dei caseari sulla depressione perché questa patologia dall’elevata diffusione ha un impatto estremante negativo sulla qualità della vita di chi ne è colpito.

sentobene gocce auricolari

La rivista di nutrizione italiana Nutrition Foundation of Italy ha recentemente pubblicato un’analisi sugli effetti dei caseari sulla depressione, riscontrando fino al 30% di probabilità in meno di essere portatori di sintomi depressivi.

Nel dettaglio la ricerca ha indagato su un campione complessivo di 2.603 uomini finlandesi di mezza età, che all’inizio dello studio erano consumatori abituali di quantità piuttosto elevate di latte e prodotti lattiero-caseari e che sono stati seguiti in media per 24 anni.

effetti dei caseari sulla depressione

Analizzando i dati in base ai consumi dei vari derivati del latte con differente stato di fermentazione, è emerso che i soggetti con un maggior apporto di prodotti fermentati, come yogurt, kefir, panna acida, latticello e alcuni formaggi (fino a 378 grammi al giorno, pari a 3 porzioni giornaliere di yogurt da 125 g) avevano il 30% in meno di probabilità di essere portatori di sintomi depressivi rispetto a coloro che di questi stessi prodotti ne consumavano meno (10 g/die)” scrive la rivista.

effetti dei caseari sulla depressione

Sono risultati, quindi, benefici per l’umore gli effetti dei caseari sulla depressione, un rapporto favorevole se confrontato al numero di soggetti con i consumi più bassi di latte e latticini non fermentati (192 g/die), quelli con i livelli di consumo più alti (836 g/die, pari a 6 bicchieri e mezzo di latte da 125 ml) mostravano una maggiore probabilità (+42%) di presentare sintomi depressivi, e avevano un rischio due volte maggiore di sviluppare depressione nel tempo. 

effetti dei caseari sulla depressione

L’analisi citata sugli effetti dei caseari sulla depressione non è conclusiva, tuttavia fa notare come il processo di fermentazione contribuirebbe agli effetti positivi del latte sulla salute, suggerendo che il rapporto tra latticini e depressione possa essere in parte mediato proprio dallo stato di fermentazione del prodotto di partenza.

“I meccanismi biologici che potrebbero sottendere a questi risultati sono vari.

In primo luogo, è noto che il consumo di alimenti fermentati, compresi i derivati del latte, influenza positivamente il microbiota intestinale arricchendolo di specie (in particolare, Lactobacillus e Bifidobacterium) generalmente associate a una buona salute mentale”.

 

Leggi anche: Kefir, yogurt, miso. Cibi fermentati perché assumerli

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *