Quando assumere la melatonina e perché

L’aumento del consumo di integratori di melatonina allerta la comunità scientifica che stabilisce con chiarezza quando assumere la melatonina e perché.

Diventata un popolare integratore alimentare, noto come cronobiotico, la melatonina viene utilizzata, in forma di integratore per ristabilire un sonno sano.

In vista di nuove analisi scientifiche, la rivista Nutrients scrive che alla melatonina si deve “una buona capacità di agire come un potente antiossidante, immunitario -agente attivo e regolatore mitocondriale”.

L’Istituto Superiore di Sanità -ISS- sul quando assumere la melatonina, scrive che si raccomanda questa integrazione in presenza di disturbi del sonno e del ritmo circadiano.

quando assumere la melatonina

Il discorso su quando assumere la melatonina si complica nei bambini, in questo caso è necessario consultare sempre prima il pediatra.

Per la sua capacità di migliorare la qualità del sonno si consiglia un’integrazione di melatonina per chi ha difficoltà a rimanere addormentato.

Quando assumere la melatonina nello specifico, è un quesito legato perlopiù, a turni di lavoro e variazioni di fuso orario.

quando assumere la melatonina

Il dato interessante della ricerca Nutrients su quando assumere la melatonina, riguarda alcune somiglianze evidenti tra melatonina e vitamina D, “nella profondità e nell’ampiezza del loro impatto sulla salute”.

Entrambi agiscono come ormoni, influenzano più sistemi attraverso le loro funzioni immunomodulanti e antinfiammatorie, si trovano nella pelle e rispondono alla luce solare e all’oscurità.

quando assumere la melatonina

Infatti, potrebbero esserci somiglianze tra la diffusa preoccupazione per la carenza di vitamina D come “carenza di luce solare” e la ridotta secrezione di melatonina a causa della “carenza di oscurità” da sovraesposizione alla luce blu artificiale”.

Quando assumere la melatonina si traduce, allora, nel ristabilire condizioni di equilibrio nell’organismo, che significa assicurargli una giusta esposizione alla luce del sole, passeggiando e facendo attività fisica all’aperto, ad esempio, e dare un limite alle nostre ore al computer.

La melatonina si trova in natura anche in alcuni alimenti quali banane, arance, ananas, olio extravergine di oliva e riso, oltre che essere sintetizzata in laboratorio, in genere sotto forma di compresse per l’assunzione per bocca, o utilizzata come integratore alimentare.

Leggi anche: Disturbo del sonno da lavoro su turni

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *