Le proprietà del farro

Le proprietà del farro, numerose, si devono alla presenza nel seme di fibre alimentari, proteine, vitamine, minerali e antiossidanti.

Conosciute da almeno 5000 anni, delle proprietà del farro si avvalevano molte antiche popolazioni che dal Marocco all’Egitto e parti d’Europa, lo coltivavano proprio per i suoi numerosi benefici.

All’inizio del XX secolo, il farro è stato in gran parte sostituito da varietà migliorate di grano da pane e da grano duro a causa dei problemi di trebbiatura e delle rese inferiori.

salutebuongiorno canale youtube

Ad oggi, il farro copre solo l’1% della superficie totale del grano nel mondo ed è coltivato principalmente in Etiopia, Iran, India, Turchia orientale, Italia, Spagna ed Europa centrale.

È ancora considerato un raccolto importante in India, Etiopia e Yemen, così come conferma la rivista Journal of Nutrition.

Sebbene coltivato in alcuni paesi, il farro è tra le colture di cereali sottoutilizzate.

Le proprietà del farro si riconducono alla presenza di sostanze antiossidanti come selenio e acido fitico.

Vitamina A, B2 e B3 e fosforo rendono le proprietà del farro fondamentali per una buona resa energica dell’organismo, aiuta, in altre parole, nel contrastare astenia e stanchezza diffusa.

proprietà del farro

Tra le proprietà del farro annoveriamo il basso contenuto di grassi, 100 gr di farro contengono 330 calorie e pochi grassi.

Le proprietà del farro, nel dettaglio, quelle definite prebiotiche, si devono alle sue fibre insolubili ottime per un’azione disinfiammante dell’intestino.

proprietà del farro

Depurativo ed energizzante, il farro libera l’organismo dalle tossine e rafforza il microbiota intestinale.

Se confrontiamo il farro col grano, riscontriamo una maggior quantità di proteine, almeno un 15% in più e una minore di glutine.

Dal profilo glicemico basso, questo cereale evita i picchi glicemici lasciando arrivare gli zuccheri al cervello senza trasformarli in grasso di scorta.

Grazie alle numerose proprietà del farro, i nutrizionisti consigliano di adottare questo cereale nella nostra dieta.

Alimento nutriente ed estremamente versatile, possiamo prepararlo con le verdure in forma di zuppe, unirlo ai legumi, oppure consumarlo freddo con verdure e formaggio.

Leggi anche: Agroecologia e sistemi di produzione

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *