Natural Diet

I cibi che servono davvero al tuo cervello

Il cervello è un organo fondamentale e occorre mantenerlo in salute. La salute del nostro cervello trova parte integrante nell’alimentazione.

La prima cosa fondamentale è sicuramente l’acqua, ogni reazione chimica che avviene nel nostro corpo necessita di acqua. Per cui niente acqua, niente energia. Una carenza d’acqua può portare a sintomi molto seri come mente annebbiata, affaticamento, vertigini e confusione. Non solo: gli studi di imaging cerebrale hanno dimostrato che la disidratazione lieve (subclinica) fa restringere il cervello e perdere volume.

Oltre l’acqua ci sono alcuni nutrienti che aiutano a lavorare bene il nostro cervello, tra i primi troviamo il glucosio. Quando il cervello ha bisogno di energia sì basa su energia rapida data dagli zuccheri semplici in particolare dal glucosio. Il glucosio è il substrato anche di molti neurotrasmettitori.

sentobene gocce auricolari

Ovviamente sono consigliate fonti zuccherine più naturali come cipolle, rape, miele, kiwi, datteri e uva.

Ma c’è anche “la caramella della natura”, la barbabietola rossa. Una piccola barbabietola rossa contiene il 31% di tutto il glucosio necessario per la giornata.

Un altro substrato fondamentale sono gli omega- 3 contenuti prevalentemente nei pesci dei mari freddi. Il 70 % dei grassi di cui è composto il cervello è composto da DHA. Questo grasso proviene dalla dieta per cui dobbiamo consumarne nelle giuste quantità: ne sono ottima fonte il salmone ma anche le sardine, lo sgombro e le acciughe. Degli studi hanno dimostrato che individui che consumano meno di 4 grammi al giorno di omega-3 hanno un rischio maggiore di Alzheimer; mentre coloro che ne consumano almeno 6 grammi al giorno hanno un cervello più sano e più giovane.

Ottima fonte di grassi essenziali è anche la frutta secca come noci, mandorle e pistacchi. Le noci in particolare contengono anche una buona quantità di ferro che fornisce ossigeno al cervello e aumenta la prontezza mentale e la capacità di memoria.

E’ risaputo come intestino e cervello sono strettamente correlati, per cui i batteri intestinali comunicano con le nostre cellule e influenzano il nostro umore, la depressione e i livelli di ansia.

Il nostro intestino è in salute quando consumiamo regolarmente prebiotici e probiotici. I prebiotici sono letteralmente cibo per i nostri batteri in particolare gli alimenti ricchi di oligosaccaridi come ad esempio cipolle, asparagi, carciofi, legumi. Oltre ai prebiotici, i batteri bramano anche cibi probiotici come yogurt, kefir e crauti che una volta raggiunto l’intestino reintegrano i batteri buoni del microbioma.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *