fbpx

Voglia irrefrenabile di mangiare? – Può essere una sindrome

La sindrome del piatto vuoto può causare dei danni, in altre parole la voglia irrefrenabile di mangiare tanto o ancora dopo aver terminato il posto. Un articolo condotta dall’Hofstra University rivela i risultati di quattro esperimenti guidati dalla dottoressa Veronika Ilyuk, di cui hanno messo in luce anche una piccola porzione di cibo lasciato nel piatto, attrae molto di più rispetto a un piatto normale. Questo accade perché la voglia di mangiare l’ultimo boccone riguarda sia dolci sia salati. Questo occorre perché la voglia prevale sulla ragione: la persona è come se si mentisse da sola credendo che un solo biscotto o una sola fetta di torta o di pizza non faccia così male, anche se si è già sazi. Intanto, quell’ultimo biscotto o quel che sia porta a un aumento del peso.

Con relativi suggerimenti, Connie Diekman, della Washington University a Saint Louis, consiglia invece  di mangiare piano affinché si potesse sentire la sensazione di sazietà. Mangiare dipiù è meno salutare che mangiare di meno. La motivazione è da ricercare che fatto che mangiando cibi troppo zuccherati o salati senza tenero conto delle quantità di quanto se ne mangi, porta a conseguenze gravi per l’organismo e un aumento del peso senza che ce ne accorgiamo. Quindi, il consiglio è di stare attenti prima, onde evitare problemi alla salute. Dopo le feste natalizie è consigliabile mettersi in forma: una bella corsetta e un po’ di attività fisica non fa male – anzi fanno più che bene! Mangiare sano e vivere meglio!

Condividi

sponsor salutebuongiorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *