Abitudini alimentari: peggiorano i ragazzi

Abitudini alimentari: peggiorano negli adolescenti che saltano la colazione e mangiano per noia.

Questa l’istantanea scattata dall’indagine: “Adolescenti un anno dopo” a cura dell’Istituto di ricerca Iard e l’Associazione laboratorio adolescenza.

La ricerca ha coinvolto 10.500 studenti con un’età compresa tra i 13 e i 19 anni. ed aveva come obiettivo stabilire quali fossero le nuove abitudini alimentari tra gli adolescenti dopo le restrizioni sociali dell’anno passato a causa dell’infezione da Sars CoV2.

sentobene gocce auricolari

La ricerca sulle abitudini alimentari dei ragazzi descrive una situazione di sedentarietà e pigrizia caratterizzata da abitudini alimentari sbagliate, prima fra tutte saltare la colazione.

Soltanto il 50% del campione, infatti, consuma la colazione prima delle lezioni scolastiche, un dato omogeneo anche tra gli studenti delle medie con un 52%.

abitudini alimentari

A quanto pare il lockdown e la Dad hanno influito peggiorando le abitudini alimentari dei ragazzi.

Stando ai dati comunicati il 56% delle ragazze e il 50% dei maschi ha affermato di aver mangiato in modo più disordinato.

Il 78,4% dei ragazzi intervistati nel 2018 consumava snack fuori pasto, un dato che oggi dopo il lockdown sale all’82%.

abitudini alimentari

Quindi in periodo di pandemia il 52,6% affermava di aver mangiato non solo peggio del solito, ma anche quantitativamente più del solito (percentuale che supera il 55% tra gli studenti delle scuole superiori).

Oltre alle abitudini a tavola lo sport e l’attività fisica nel mirino della ricerca, con risultati alquanto sconfortanti.

Il 38,4%, infatti, dichiara di non aver svolto alcuna attività sportiva.

 

Leggi anche: Adolescenti troppi social e poco sport. Il report Oms

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *