Acqua del rubinetto o minerale?

L’acqua del rubinetto non è meno sicura di quella in bottiglia.

Entrambe, infatti, sono garantite per legge e contengono Sali minerali importanti anche se con concentrazioni differenti, che variano dalla provenienza geografica dell’acqua e dalle caratteristiche specifiche del prodotto.

acqua del rubinetto

Se scegliamo un’acqua in bottiglia per il timore che l’acqua del rubinetto contenga sodio, è bene informare sull’assenza del sodio nell’acqua.

eCommerce Farmad

La presenza di sodio nell’acqua è assolutamente ininfluente e non può rappresentare un criterio di scelta dell’acqua.

Pur essendo presenti sul mercato molte acque definite povere di sodio, parliamo di quantità irrilevanti che non compromettono la nostra salute.

La scelta dell’acqua può essere influenzata dal nostro fabbisogno di Sali minerali e calcio, ad esempio, ma anche in rete pubblica troviamo acque che ne sono ricche.

La presenza del calcio nell’acqua non è un fattore negativo.

Per chi non può assumere calcio attraverso latte e derivati, le acque calciche ne rappresentano una buona fonte e facilmente assorbibile dall’organismo.

La scelta dell’acqua rimane del tutto individuale e dettata anche da un gusto individuale.

Tuttavia è importante, ai fini dell’acquisto di acqua minerale, dire che oltre al costo nettamente superiore rispetto all’acqua di rete pubblica, queste acque in commercio hanno un impatto ambientale superiore.

Il 90-95% delle acque in bottiglia, così come scrive in un documento il Governo, sono vendute e conservate in plastica, non solo, il loro trasporto avviene su ruote, quindi, hanno un costo per l’ambiente più elevato.

acqua del rubinetto

Altro ostacolo del consumo dell’acqua del rubinetto è la presenza del cloro, aggiunto alla rete idrica per disinfettare l’acqua.

Il processo di disinfezione dell’acqua è un procedimento necessario per l’acquedotto, perché si evitino infezioni.

Non ne compromette la salute umana, ma per chi è sensibile al suo leggero sapore diverso, basta sapere che dopo aver decantato la nostra acqua del rubinetto in una semplice brocca, questa perderà quest’accento del sapore.

L’acqua contiene anche metalli, che al di sopra di specifiche concentrazioni, possono danneggiare la nostra salute.

Parliamo di arsenico, cadmio, cloro, piombo, rame, alluminio, nickel, la cui presenza viene costantemente monitorata perché la loro concentrazioni entri nei parametri previsti dalla legge, che si tratti di acqua di rete idrica o minerale.

 

Leggi anche: Acqua otto bicchieri al giorno. La campagna idratazione

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *