Dalgona: i biscotti di Squid Game

I Dalgona sono biscotti coreani destinati perlopiù ai bambini.

Oggi impazza la moda dei Dalgona grazie alla fama regalatagli dalla serie Squid Game.

Preparare questi biscottini rientra, infatti, nelle prove da superare nel gioco dell’horror thriller scritto e diretto Hwang Dong-hyuk.

I biscotti coreani assumono nomi diversi in Paesi differenti, dagli inglesi cinder toffee agli americani sponge candy e sono molto noti in pasticceria.

La tradizione coreana racconta che i biscotti Dalgona inizino la loro storia negli anni ’50 dopo la guerra di Corea.

Furono i soldati americani i primi a distribuire dolciumi ai bambini coreani.

I genitori, allora, non potendo comprarli realizzarono dei dolci meno costosi da dare ai loro figli.

Dalgona

Questi biscotti- caramella, estremamente dolci e croccanti furono venduti come lecca -lecca per le strade.

L’elemento essenziale e la caratteristica principale dei Dalgona è, infatti, lo zucchero.

Dalgona

Questi biscotti si preparano aggiungendo del bicarbonato di sodio a semplici caramelle.

Lo zucchero va scaldato e fuso a una temperatura che si aggira intorno ai 160° C, in questo modo produce del caramello.

È un alimento ipercalorico,  questi biscotti contengono per ogni 100 grammi circa 390 calorie.

Non giovano, quindi, alla salute dei più piccoli cui andrebbero dati con parsimonia.

 

Leggi anche: Zucchero di canna o bianco? Tra i due litiganti il miele…

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *