Too good to go: app contro lo spreco alimentare

È un’app Too Good To Go e si pone come obiettivo quello di aiutare nel contrasto dello spreco alimentare con il supporto delle attività commerciali.

Lo spreco alimentare non equivale soltanto allo spreco di cibo non consumato ma anche allo spreco di tutte quelle risorse che sono state utilizzate per produrlo.

Too Good To Go

Ecco allora che l’acqua, le materie prime e l’energia sono parti di un processo che essenzialmente si correlano alla produzione di cibo.

Senza parlare dello smaltimento del cibo e di conseguenza delle emissioni di gas e il danno ambientale che queste comportano.

L’app Too Good To Go è di origine danese ma si è diffusa velocemente in tutta Europa.

Usare Too Good To Go non è un’operazione complicata, basta scaricare l’app e mettersi in contatto, questo accade in automatico, con tutte le attività locali convenzionate.

Le attività locali che hanno aderito al progetto mettono a disposizione dell’acquirente un magic box, un pacco alimentare ricolmo di cibarie di giornata altrimenti destinate al cassonetto dei rifiuti.

Ad un prezzo ridotto, si parla di 3.50 Euro circa, potrai ritirare, in base all’orario stabilito dall’attività che visioni dall’app To Good To Go, il pacco alimentare, contribuendo così, al contrasto dello spreco alimentare e al circolo dell’economia locale.

Too Good To Go

In questo caso la tecnologia si mette al servizio della società proponendo delle soluzioni innovative e delle buone pratiche per ridurre le perdite e gli sprechi di cibo.

Contrastare lo spreco alimentare rientra negli obiettivi dell’agenda 2030, dedicata proprio a modelli virtuosi e sostenibili di consumo e produzione.

La Waste Watcher, l’International Observatory on Food & Sustainability, hanno realizzato in 8 Paesi, Italia, Spagna, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Cina, un report globale, rilevando la perdita di tonnellate e tonnellate di cibo.

Stime globali dicono che il 14% del cibo prodotto viene perso nel raccolto mentre il 17% va sprecato.

Too Good To Go può essere un piccolo passo per un obiettivo importante che riguarda tutti.

 

Leggi anche: Acquisto consapevole: l’app yuka

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *