H2O road: la campagna Mite sul risparmio idrico

H2O road: “Ho rispetto per l’acqua” è la campagna informativa itinerante del Mite – Ministero della transizione ecologica- perché i cittadini possano acquisire nuove conoscenze su come risparmiare sulla risorsa idrica e in bolletta, sui costi di consumo dell’acqua.

Nel dettaglio la campagna H2O “Ho rispetto per l’acqua” mira “a informare il singolo su comportamenti e pratiche virtuose, ma allo stesso tempo a mettere in luce le criticità sulla dispersione idrica e sulla distribuzione, creando tavoli di lavoro tra Enti, Istituzioni, Gestori e Società Private” così come scrive il Mite.

Bene comune che necessita di tutela e rispetto, l’acqua costituisce il Pianeta per il suo 97%, di cui soltanto il 3% è costituito di acqua dolce mentre la restante acqua appartiene a mare e oceani, il 79% è ghiaccio, il 20% acque sotterranee.

L’Agenzia Europea dell’Ambiente- EEA- ha stabilito per l’anno 2019 un consumo medio d’acqua in Europa pari a 144 litri d’acqua potabile al giorno.

Una statistica Ipsos stabilisce, invece, per l’Italia un consumo giornaliero di 220 litri pro capite.

Legambiente stima per H2O road che occorreranno 40 anni perché la goccia d’acqua caduta sulle montagne arrivi nelle nostre case.

“Siamo ormai abituati ad aprire il rubinetto e a utilizzare l’acqua con una facilità tale che spesso dimentichiamo il lungo percorso intrapreso prima di arrivare a noi chiara, pulita e potabile.

Sappiamo che utilizzo facciamo dell’acqua che consumiamo quotidianamente?

H2O road

Ecco, quindi, come la campagna H2o road “Ho rispetto dell’acqua” si impegna non solo per una sensibilizzazione sulla modulazione virtuosa della risorsa idrica attraverso una giusta informazione sull’argomento, ma anche a innescare un confronto sulle opportunità offerte per incidere in modo efficace sul rispetto e sul risparmio dell’acqua.

Si rivolge sia a stakeholder e gestori del servizio idrico che al cittadino, fornendo a quest’ultimo gli strumenti e le informazioni per adottare quelle buone pratiche che si traducono anche in un risparmio economico.

Contestualmente, l’obiettivo è quello di coinvolgere efficacemente il cittadino e l’utente finale, per radicarne il senso di responsabilità condivisa e stimolarlo alla partecipazione attiva.

H2O road

H2O road prevede un programma vasto che si articola in un presidio mobile di sensibilizzazione all’utilizzo consapevole dell’acqua che da Milano a Cagliari, nei mesi di maggio e giugno, toccherà 12 tappe rappresentative dell’intero territorio nazionale.

L’H2O road Show permette di realizzare e concretizzare l’incontro con la cittadinanza, gli Enti locali e i portatori di interesse, “invadendo” creativamente le destinazioni con una programmazione di micro-eventi che porteranno esperienze, sensibilità e competenze sul campo.

Ma cosa fare per risparmiare acqua?

Il Mite all’interno della campagna H2O road ha pubblicato un breve decalogo di priorità per ridurre il consumo idrico e di conseguenza i suoi costi.

  1. Chiudi sempre il rubinetto quando non serve, ad esempio mentre ti lavi i denti o ti insaponi. Una doccia di circa 10 minuti consuma fino a 200 litri d’acqua.
  2. Mentre ti radi, non risciacquare il rasoio sotto l’acqua corrente sprecando 6 litri d’acqua al minuto, ma riempi con poca acqua il lavandino per pulirlo.
  3. Se puoi, preferisci la doccia al bagno in vasca: potrai abbassare i consumi del 75%!
  4. Se sei solito far scorrere il rubinetto in attesa dell’acqua calda, impara a raccogliere e riutilizzare per altri scopi quella fredda.
  5. Semplicemente installando il frangigetto ai tuoi rubinetti otterrai un risparmio idrico fino al 50%: per una famiglia di tre persone parliamo di circa 600.000 litri di acqua in meno ogni anno!
  6. Installa una cassetta a doppia pulsantiera sul tuo wc per regolare il carico d’acqua dello sciacquone.
  7. Se ti accorgi di una perdita del water, non rimandare la sua riparazione! Eviterai lo spreco di circa 52.000 litri d’acqua in un anno.
  8. Preferisci la lavastoviglie al lavaggio a mano e utilizzala sempre a pieno carico. Evita di sciacquare i piatti sotto il rubinetto prima di inserirli in lavastoviglie, sprecando 38 litri di acqua ogni volta.
  9. Se puoi, sostituisci i vecchi elettrodomestici con modelli Classe A++ “Energy star”. Le nuove lavatrici e lavastoviglie consentono di risparmiare fino al 50% d’acqua e di regolare la quantità erogata in base al carico.
  10. Per avere il massimo dell’efficienza e del risparmio, ricordati sempre di utilizzare lavatrice e asciugatrice a pieno carico e in modalità eco.
  11. Impara a riutilizzare l’acqua: quella della condensa dei condizionatori, per esempio, può essere utile per lavare per terra o per riempire il ferro da stiro. Questo consente risparmi sulla bolletta e allunga la vita dell’elettrodomestico, perché si tratta di acqua priva di calcare!
  12. Non scongelare gli alimenti lasciandoli sotto l’acqua corrente: si sprecano ben 6 litri al minuto!
  13. Puoi riutilizzare l’acqua calda di cottura per sgrassare piatti e padelle.
  14. Controlla regolarmente il contatore, ad esempio verificando i tuoi consumi mentre non sei in casa. In questo modo potrai rilevare eventuali perdite, risparmiando fino a 2.000 litri l’anno!
  15. Se hai un giardino, prova a posizionare un contenitore per raccogliere l’acqua piovana collegandolo a dei tubi per innaffiare o a un semplice sistema di irrigazione a goccia.

 

Leggi anche: Acqua del rubinetto o minerale?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *