Infuso freddo di camomilla

L’infuso freddo di camomilla, se piace, arricchito con un cucchiaino di miele, può rivelarsi una bevanda gustosa e piacevole oltre che favorire il nostro riposo notturno.

Come capita a molti, d’estate è più difficile addormentarsi.

L’infuso freddo di camomilla gode di tutte le proprietà di quest’erba medicinale già nota in antico Egitto e Grecia per i suoi benefici sull’apparato digerente e le sue proprietà distensive e rilassanti.

salutebuongiorno canale youtube

La camomilla cresce in luoghi caldi, la troviamo in Europa e Asia Nord – Occidentale; ne sono note molte varietà tra cui, la più utilizzata è la matricaria, ma esiste anche la camomilla tintoria, romana, gialla.

infuso freddo di camomilla

L’infuso freddo di camomilla può aiutare il nostro organismo non solo a ristabilire un buon ciclo e ritmo sonno- veglia, ma anche a digerire una lauta cena estiva.

Se si fa fatica a dormire e /o a digerire potremmo ricorrere a questo infuso freddo di camomilla.

Quest’erba gode, tra l’altro, di proprietà antinfiammatorie e antibatteriche a livello cutaneo.

Si presenta, allora, come un buon rimedio ricostituente, non solo per sistema nervoso e stomaco, ma anche per la nostra pelle stressata.

I fiori della camomilla, che utilizzeremo per preparare il nostro infuso, è la parte con la più alta concentrazione di flavonoidi e di lattoni.

Sali minerali, calcio, sodio, potassio, zinco, rame, manganese e fluoro terminano il loro profilo.

infuso freddo di camomilla

Il blog del marchio Caffè Borbone scrive:

“Come preparare la tisana con camomilla fredda e miele”

“Non esiste nulla di più semplice della tisana con camomilla e miele, basta infatti preparare un buon infuso di camomilla e lasciarlo raffreddare, quando la camomilla sarà tiepida basta aggiungere un paio di cucchiaini di miele di tiglio e mescolare.

Una volta che si sarà raffreddata questa tisana può essere anche conservata in frigo e bevuta ancora più fresca”.

 

Leggi anche: Tè nero ricco di antiossidanti ma attenti alla caffeina

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *