fbpx

Rucola a tavola fai il pieno di vitamine e acido folico

La rucola: poche calorie, ricca di magnesio e vitamine (A, B, K)  dal suo sapore amarognolo, è l’ideale per contrastare anemia e kg di troppo.

L’alto contenuto di acqua e sali minerali rende questa pianta un solido alleato delle diete dimagranti.

Per chi segue una dieta si consiglia di consumarla per antipasto poiché stimola l’appetito e favorisce l’assimilazione del ferro.

Non solo.

La rucola, come attesta il British Journal of Pharmacology, aiuterebbe a combattere ipertensione e malattie cardiovascolari.

Non ascrivendo per la rucola nessuna controindicazione, tranne per chi segue terapie anticoagulanti la rucola per la presenza di vitamina K può inibirne la funzione, se ne consiglia il consumo.

La rucola aiuta a reintegrare i sali minerali, favorisce la digestione rinforza unghie e ossa.

Nel dettaglio si consiglia di utilizzarne 2 pugni al giorno durante la sua stagionalità.

Contenendo acido alfa – lipico, la rucola è un antiossidante naturale abbatte i livelli di glucosio nel sangue e agisce come fattore preventivo del diabete.

Ma come consumarla?

Si può usare nelle insalate ma anche sotto forma di pesto abbinandola non solo alla pasta e alla lasagna ma anche a un tagliere di formaggi.

La rucola rientra nella famiglia delle crucifere come cavolo e broccolo ed è nota per le sue proprietà rilassanti.

Aiuta, inoltre, il fegato nella produzione degli enzimi epatici capaci di eliminare le tossine.

Infine, per la presenza di beta – carotene contrasta i radicali liberi e, quindi, l’invecchiamento della pelle.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *