fbpx

Doccia le regole per non disidratare la pelle

La doccia è un momento di relax rigenerante che ripetiamo più volte al giorno, soprattutto, nei mesi caldi dell’estate.

Nonostante il benessere che questo momento ci dona è, comunque, importante seguire dei piccoli accorgimenti per non sottoporre la pelle a stress e rischiare di disidratarla.

La pelle, infatti, esposta a una temperatura dell’acqua superiore ai 43° riduce la sua naturale umidità fattore che potrebbe rivelarsi come scatenante per prurito, irritazioni, oppure, per chi soffre di eczema, assistere a un suo peggioramento.

L’acqua, quindi, non deve essere bollente, per evitare di incorrere in questo tipo di problema.

Una certa attenzione va posta, anche, sulla durata della doccia.

Per evitare la secchezza della pelle, la durata della doccia non dovrebbe superare i 15 minuti, nel dettaglio, per chi soffre di dermatite atopica, è bene detergere spesso la pelle e il cuoio capelluto, ma per breve tempo.

La detersione personale e la conseguente scelta del sapone deve seguire non solo il gusto personale ma anche le esigenze individuali della pelle.

Seppure non si indichi una differenza sostanziale tra sapone e doccia schiuma, è necessario, per la salute della pelle, scegliere un detergente che si adatti alle proprie necessità.

La pelle iper seborroica (grassa) potrebbe richiedere l’uso di esfolianti supplementari al semplice sapone per aiutare nella rimozione del sebo in eccesso.

Trattamento inverso per le pelli sensibili e secche che sottoposte a peeling, potrebbero essere aggredite da agenti chimici favorendo la comparsa di irritazioni.

L’importane è mantenere un buono stato di idratazione della pelle.

Un consiglio utile per tutto l’anno è, dopo la detersione, cospargere il corpo di crema, perché si stabilisca un buon livello di idratazione, soprattutto, dopo aver eseguito un trattamento scrub.

Il guanto esfoliante potrebbe rappresentare una buona soluzione di detersione e rigenerazione della pelle, poco aggressivo, attiva, però, la pelle stimolandola a un naturale rigenerarsi e facilitando, inoltre, l’assorbimento di creme e trattamenti.

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *